Milano, aggressioni omofobe durante il weekend del Gay Pride

0
151
Milano aggressioni omofobe

Milano aggressioni omofobe. L’Arcigay di Milano denuncia alcune aggressioni omofobe avvenute nel fine settimana. Rubato l’incasso di un banchetto di una libreria specializzata in femminismi e questioni LGBTQI in centro a Milano.

Ti consigliamo come approfondimento-Orlando, 18enne, indotto al suicidio perché gay. Madre: “Voglio giustizia”

Milano aggressioni omofobe: due giovani in ospedale

aggressione trans, giornata mondiale contro l'omotransfobiaNello scorso fine settimana nella città di Milano ci sono state alcune aggressioni omofobe. La denuncia di questi atti è arrivata dall’Arcigay di Milano. Sabato sera sono stati aggrediti due ragazzi in via Manzoni mentre tornavano a casa in bicicletta. I due ragazzi sono stati prima insultati e poi picchiati da un uomo con calci e pugni. Uno dei due è stato ricoverato con un trauma cranico e con una faccia tumefatta, l’altro invece con la mano rotta. Sul posto è intervenuta una camionetta dell’esercito richiamata dalle urla dei ragazzi. Sono poi arrivate sul posto anche due volanti della Polizia. I due sono tornati a casa e nelle prossime ore sporgeranno denuncia nei confronti del loro aggressore. L’Arcigay di Milano ha commentato la notizia: “È un atto gravissimo. L’omotransfobia va sradicata. Ritorniamo a chiedere una rapida approvazione del ddl Zan come strumento utile a migliorare la vita della nostra comunità”.

Ti consigliamo come approfondimento-Vaticano contro il Ddl Zan, quando la Chiesa dimenticò la laicità dell’Italia

Milano aggressioni omofobe e non solo

partito gayDurante lo scorso fine settimana oltre all’aggressione di sabato sera, sono stati aggrediti un minorenne e un barista. Il minorenne è stato aggredito al parco Sempione, il barista, invece, in zona Porta Venezia. Inoltre, utilizzando come pretesto la confusione attorno, qualcuno ha rubato l’incasso del banchetto della libreria Antigone. Tale libreria è specializzata in femminismi e questioni LGBTQI. Rappresenta l’oasi culturale e sociale in città, uno spazio prezioso dove potersi documentare, conoscere e riconoscersi come sostiene l’Arcigay Milano. Lo stesso Arcigay ha donato 500 euro per aiutare la libreria e ha invitato a creare una raccolta fondi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 − diciannove =