Milano, 28 bambini e 13 adulti intossicati in una piscina: le cause sono da stabilire

0
134

Milano piscina bambini intossicati: ventotto bambini e tredici adulti rimangono intossicati da vapori. Undici persone, inclusi cinque bambini, trasportate in ospedale per sintomi gravi. Indagini in corso sulla fuoriuscita anomala di cloro. L’evento sottolinea l’importanza della sicurezza e della prontezza nelle emergenze.

Ti consigliamo come approfondimento-Napoli, scoperta zecca clandestina a Ponticelli che produceva banconote “che sembrano vere”

Milano piscina bambini intossicati: tutti evacuati

Bimbo brucia orsetti gommosiLa tranquilla giornata ad una piscina di Milano si è trasformata in un caos. Ventotto bambini, di età compresa tra i 3 e i 5 anni, sono stati coinvolti in un incidente di intossicazione da vapori. La tempestiva risposta dei Vigili del Fuoco ha evitato conseguenze più gravi. Sono stati evacuati i piccoli e trasferiti in un’area triage gestita dalla Croce Rossa. Tuttavia, anche tredici adulti sono stati intossicati, portando il totale delle persone coinvolte a 41. Undici di loro, di cui cinque bambini, sono stati successivamente trasportati in ospedale per ulteriori controlli. I bambini intossicati erano in codice verde, ma undici persone, tra cui sei adulti e cinque bambini, sono state portate in ospedale per sintomi più gravi. Due adulti erano in codice giallo, necessitando cure urgenti. L’analisi della causa dell’incidente è cruciale per evitare che simili eventi si ripetano in futuro.

Ti consigliamo come approfondimento-Giovanni Toti: arrestato il governatore della Liguria per corruzione

Milano piscina bambini intossicati: indagini in corso

pomigliano e baby gang
Ph dalla pagina ufficiale Facebook della Polizia di Stato

Secondo quanto riportato, l’ipotesi più probabile è stata una fuoriuscita anomala di miscela di cloro. Il personale del nucleo Nbcr del Comando di Milano è intervenuto per bonificare l’area. Le autorità hanno avviato indagini più approfondite per chiarire le circostanze che hanno portato all’intossicazione. L’intervento sanitario è stato massiccio, con diverse unità di soccorso impegnate sul posto. I bambini ricoverati sono stati destinati a diversi ospedali di Milano, tra cui l’ospedale ‘Vittore Buzzi’, il Fatebenefratelli e la Clinica ‘De Marchi’. Questo sforzo coordinato ha dimostrato l’importanza della prontezza e della cooperazione tra le agenzie di soccorso e di emergenza in situazioni critiche.

Ti consigliamo come approfondimento-Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone, trova due cimici in casa

Milano piscina bambini intossicati: sicurezza

piscina riaperturaL’incidente alla piscina mette in evidenza l’importanza di procedure di sicurezza rigorose negli impianti sportivi e ricreativi. È essenziale che tali strutture siano dotate di sistemi di monitoraggio e controllo efficaci per prevenire e gestire emergenze di questo genere. Inoltre, l’istruzione del personale e la formazione sui protocolli di sicurezza sono fondamentali per garantire la sicurezza dei frequentatori. Infine, l’evento sottolinea la necessità di una risposta rapida e coordinata alle emergenze, con un’attenta valutazione dei rischi e un intervento tempestivo per proteggere la vita e la salute delle persone coinvolte. Solo attraverso un impegno continuo per la sicurezza e la preparazione alle emergenze possiamo mitigare i rischi e garantire un ambiente sicuro per tutti.