Molestie sul treno Garda da africani, parla la minorenne: “Ho urlato di paura”!

0
128
Minorenni molestie treno

Minorenni molestie treno: alcune ragazze sono state aggredite e accusano di aver subito molestie. I molestatori sarebbero, secondo i racconti delle ragazze, alcuni ragazzi di origine nordafricane. I ragazzi accusati potrebbero essere anche i colpevoli della rissa avvenuta qualche giorno fa sempre in treno.

Ti consigliamo come approfondimento-Molestie, oltre 200 denunce verso gli alpini. Anche da minorenni. La lettera: “Le penne nere non sono questo”

Minorenni molestie treno: denunciato gruppo di nordafricani

carrozze treni donna violenzaAlcune ragazze minorenni hanno denunciato alla Polizia di aver subito molestie sessuali sul treno. L’episodio è avvenuto venerdì pomeriggio sul treno regionale che collega Peschiera del Garda e Milano. Le ragazze hanno raccontato che le aggressioni sono avvenute sul treno, bloccato dopo che qualcuno aveva azionato il freno di emergenza. Hanno detto di essere state accerchiate, palpeggiate nelle parti intime e insultate. Le ragazze avrebbero raccontato anche: “Ridevano. Ci dicevano le donne bianche qui non salgono. I ragazzi, la maggior parte nordafricani, erano della nostra età o poco più grandi”. Le ragazze che si sono rivolte alla Forze dell’Ordine sono cinque, ma il numero potrebbe crescere. Si parla di circa una decina di ragazze aggredite e molestate sul treno. Secondo alcune testimonianze il gruppo di molestatori è di circa trenta persone.

Ti consigliamo come approfondimento-Clienti ricchi molestano cameriera, titolare: “Non tornate più”. Poi le dà i 1000 dollari del conto

 

Minorenni molestie treno: i colpevoli della rissa sono gli stessi?

rissa ischiaSecondo le prime indiscrezioni il gruppo accusato di molestie sarebbe sotto inchiesta anche per una rissa avvenuta il 2 giugno. La rissa in questione è avvenuta sul treno che collega Castelnuovo del Garda e Peschiera. I protagonisti sono ragazzi giovanissimi che si erano dati appuntamento tramite Tik Tok. La violenza è stata accompagnata da furti ai bagnanti e danneggiamenti al treno. Sui social girano diversi video divenuti virali. In essi si gruppi di giovani invadere però non solo la spiaggia, ma anche i binari della stazione di Peschiera. In merito alla vicenda è intervenuto il dirigente della squadra mobile di Verona, Carlo Bartelli. Quest’ultimo ha detto: “Stiamo facendo accertamenti su tutti i fatti che possono avere risultanze penali. Stiamo procedendo con una ricostruzione dei fatti avvenuti giovedì in spiaggia, nell’abitato di Peschiera del Garda e sul treno.”

Ti consigliamo come approfondimento-Molestie alle alunne: assistente palpeggiava le minorenni, ora ai domiciliari

Minorenni molestie treno: interventi di alcuni politici

Sulla vicenda sono intervenuti alcuni politici. La prima ad intervenire è stata Giorgia Meloni. La Meloni ha detto: “Come per le abominevoli violenze di Capodanno è calata una cappa di silenzio da parte di certa sinistra e delle femministe. Nessuna parola di sdegno, nessuna presa di posizione forte e decisa, probabilmente per paura di mettere in cattiva luce gli immigrati.” Anche Matteo Salvini ha commentato: “A questi ragazzi qualcuno l’educazione gliela deve insegnare e se non sono mamma e papà lo farà qualcun altro. Non mi interessa prima o seconda generazione, questo insegna che bisognerebbe reintrodurre la leva”. Il governatore Zaia, invece, ha detto: “Non possiamo assuefarci. Non possiamo giustificare. I responsabili delle violenze non sono persone con un’infanzia difficile, ma persone che vanno punite. Non voglio chiamare questa gente ragazzi, sono solo dei devastatori. Questa roba, noi qui non la vogliamo. Da nessuno e a prescindere dall’origine”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × tre =