Morti per vaccino Covid: il caso di Genova e infermiera? No connessioni!

0
802
morti vaccino covid

Ci sono morti vaccino covid? Questo è l’interrogativo che gira in queste ore sul web. Ad alimentare la questione sono le due improvvise morti di un’infermiera portoghese e di un’anziana genovese, le quali si sarebbero sottoposte all’iniezione del vaccino contro il Sars-Cov-2. Ma esiste davvero una correlazione tra le morti e la somministrazione del vaccino?

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccino Covid 2021, basta perplessità: ecco tutti i chiarimenti a riguardo

Morti vaccino covid, il caso dell’infermiera portoghese

Moderna vaccino covid napoli morti vaccino covidSonia Azevedo, un’infermiera portoghese di 41 anni, è improvvisamente morta due giorni dopo aver fatto il vaccino “Comirnaty” della Pfizer-BionTech. La notizia è stata confermata dallo stesso istituto sanitario di Porto e la notizia è stata ripresa e rilanciata dal Daily Mail online. Da come si apprende, la donna era in salute e non aveva altre patologie pregresse.

Il padre della donna, Abilio Azevedo, ha rilasciato una dichiarazione all’agenzia di stampa portoghese ‘Correio da Manha’. “Mia figlia stava bene”, avrebbe detto l’uomo. “È stata sottoposta alla vaccinazione anti-Covid-19 ma non aveva avuto alcun sintomo. Non so cosa sia successo. Voglio solo risposte. Voglio sapere cosa ha portato alla morte di mia figlia”.

L’Istituto portoghese di oncologia ha rilasciato una nota: “Per quanto riguarda la morte improvvisa di un assistente sanitaria dall’IPO di Porto il 1’ gennaio 2021, il Consiglio conferma l’evento ed esprime il proprio rammarico alla famiglia”. Intanto le autorità hanno disposto l’autopsia sul corpo della donna per accertare le cause del decesso.

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccino Covid obbligatorio: quali sono i lavoratori a rischio?

Morti vaccino covid: è accaduto anche in Italia?

rsa morti vaccino covidAnalogamente alla notizia di Sonia Azevedo, desta scalpore e parecchi interrogativi la morte di un’anziana 89enne, residente in un rsa di Genova. Dopo la somministrazione del vaccino, la donna ha avuto una emorragia cerebrale e rash cutaneo. Nonostante l’intervento tempestivo dei soccorsi e le cure del Pronto Soccorso dell’ospedale Villa Scassi, l’anziana è deceduta questa mattina. Le autorità fanno sapere che sono state avviate “tutte le indagini autoptiche del caso data la concomitanza di eventi per il quale, al momento, non si rilevano nessi causali diretti tra emorragia e vaccino”.

Quello che emerge da entrambi i casi è che non vi è nessun elemento che, al momento, faccia pensare a una diretta connessione tra la somministrazione del vaccino e le morti delle due donne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette − tre =