Napoli, morto il bambino disabile abbandonato dai genitori a Marcianise

0
195
bimbo disabile abbandonato
Dalla pagina Facebook di Antonello Velardi

Morto bambino disabile abbandonato – È notizia delle ultime ore che Giuliano Margherita – il ragazzino di 14 anni, disabile, abbandonato dai genitori dalla nascita – non ce l’ha fatta. Nei giorni scorsi era stato ricoverato al Santobono di Napoli in condizioni già critiche a causa di una forte crisi respiratoria. Crisi che, in data odierna (25 marzo), ne ha provocato la morte.
Il primo cittadino del comune di Marcianise, Antonello Velardi, ha annunciato la tragica notizia ai propri concittadini tramite i propri canali social.
Abbiamo perso” scrive. “Ci restano solo le lacrime”.

Ti suggeriamo come approfondimento – Napoli, bimbo disabile abbandonato dai genitori lotta per la vita in terapia intensiva

Morto bambino disabile abbandonato: la crisi respiratoria lo ha portato via

bimbo disabile abbandonato, Morto bambino disabile abbandonato
Dalla pagina Facebook di Antonello Velardi

Come è stato detto, il giovane era stato trasferito dalla struttura in cui si trovava all’ospedale Santobono per via di una grave crisi respiratoria. In questi giorni, i medici del nosocomio lo avevano sottoposto a una serie di interventi per cercare di salvarlo. Nonostante l’esito positivo delle operazioni, le sue condizioni sono peggiorate ed è così che è deceduto. A nulla sono valsi i tentativi dei medici di rianimarlo.

Il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, in questi giorni ha seguito con partecipazione e ansia il percorso ospedaliero di Giuliano Margherita, aggiornando continuamente i suoi concittadini sulle condizioni del piccolo. Ed è stato proprio il primo cittadino a comunicare la tragica notizia:
Se ne è andato Giuliano, il nostro Giuliano” inizia così il post sulla sua pagina Facebook. “È spirato pochi minuti fa, all’ospedale Santobono a Napoli, dove era ricoverato e dove era stato operato. I medici hanno tentato inutilmente di rianimarlo, non ce l’ha fatta. È una notizia tristissima per me, per Marcianise, per tutti noi che avevamo adottato quel bambino diventato figlio di tutti. È una notizia che non avrei mai voluto dare. Abbiamo perso. Ci restano solo le lacrime”.

Ti suggeriamo come approfondimento – Guerra Ucraina, alcune unità russe si ritirano. Zelensky: “Aiuto tardivo!”

La storia del piccolo Giuliano

Ospedali emergenza covid, Morto bambino disabile abbandonatoNon vedente e quasi totalmente sordo, il piccolo era stato abbandonato dai genitori subito dopo il parto. Fu ritrovato a poche ore dalla nascita vicino a un cassonetto da due persone, Giuliano e Margherita. Ed è proprio in onore dei due che è stato battezzato come Giuliano Margherita.
Sin dai primi anni a prendersi carico del piccolo sia da un punto di vista medico che burocratico è stato il Comune. Infatti, proprio il comune di Marcianise aveva adottato il piccolo.

Ti suggeriamo come approfondimento – Fedez rompe il silenzio e spiega la malattia: “Ho un raro tumore al pancreas”

Il giorno dell’operazione

medicina san giorgio leucemia integratori festa della donna, morto bambino disabile abbandonatoMorto bambino disabile abbandonato. Antonello Velardi, in quanto tutore legale, ha seguito con partecipazione la vicenda, raccontando non solo l’aspetto sanitario ma anche il lato umano della faccenda.
Quale tutore, ho dato immediatamente il consenso a tutte le cure necessarie, compresa l’anestesia” aveva scritto il sindaco il giorno dell’operazione. “È molto triste che fuori la camera operatoria non ci sia nessuno mentre il piccolo combatte per la vita”. 
La risposta dei cittadini di Marcianise si è fatta sentire.
Diversi volontari, infatti, nel giorno dell’operazione si sono recati all’ospedale per dare un supporto emotivo al sindaco Velardi, ma anche per essere vicini al piccolo Giuliano e non farlo sentire solo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 + 1 =