Shock: morto Leone, il gatto scuoiato vivo ad Angri

0
252
angri gatto scuoiato vivo, gatto leone fiaccolata
Fonte: dal profilo Facebook di Francesco Emilio Borrelli

Morto gatto scuoiato vivo ad Angri. Leone non ce l’ha fatta. Il povero gattino ritrovato agonizzante ma ancora in vita ad Angri nel Salento. La malcapitata bestiolina è stata scuoiata viva e lasciata agonizzare in strada. Non è servito a nulla il ricovero all’ambulatorio veterinario di Cava de Tirreni.

Ti consigliamo come approfondimento- Angri, gatto scuoiato vivo ricucito dai veterinari: si indaga sui colpevoli

Morto gatto scuoiato vivo ad Angri. Leone non ce l’ha fatta a superare la cattiveria degli esseri umani

Morto gatto scuoiato vivo
Fonte profilo Facebook canile di Cava De’ Tirreni

Morto gatto scuoiato vivo ad Angri. Leone, un piccolo gattino innocente, è stato letteralmente scuoiato vivo e abbandonato per strada dal suo o dai suoi aguzzini. Nonostante tutto Leone ha combattuto ed è riuscito a sopravvivere fino a quando non è stato ritrovato. Il gatto è stato subito trasportato all’ambulatorio veterinario dell’ASL di Cava De’ Tirreni. Sin dal primo momento i volontari che hanno raccontato quanto accaduto su Facebook hanno espresso una grande preoccupazione sulla salute del povero micio parlando di situazione gravissima. “Quello che è accaduto è così assurdo, inaccettabile, inimmaginabile, crudele, spietato che non riusciamo a farcene una ragione” hanno dichiarato i volontari del canile di Cava De’ Tirreni. L’agonia del povero gatto è durata giorni, 4 dei quali passati tra le cure e l’affetto dei volontari che hanno tentato in tutti i modi di salvargli la vita.

Ti consigliamo come approfondimento- Tortura su TikTok, spara al gatto e poi lo fa sbranare dai suoi cani

Il caso di Leone ha sconvolto l’opinione pubblica

Morto gatto scuoiato vivo
Fonte profilo facebook canile Cava De’ Tirreni

Sotto i post con le immagini del piccolo micio piovono messaggi di solidarietà e speranza. Speranza che è stata ravvivata pochi giorni fa da un video in cui si vedeva Leone mangiare qualcosa. Speranza che è stata però tradita dalla più brutta delle notizie. Leone non ce l’ha fatta. Il medico veterinario avrebbe chiesto un esame autoptico sulla salma dell’animaletto al fine di creare un fascicolo da mostrare alla Procura. “Leone avrà giustizia…te lo giuro!” queste le parole conclusive del medico che ha avuto il gattino in cura. Nella speranza che giustizia venga fatta, che la bestia che ha causato tutto questo dolore a un’anima innocente venga scoperta quanto prima e punita per il male arrecato, non ci resta che sperare che il piccolo Leone, almeno nella morte, possa aver trovato pace.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 3 =