Mugello: ritrovato vivo il bambino scomparso. Era caduto in una scarpata

0
306
Mugello bambino scomparso
Dalla pagina Facebook ufficiale di Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico - CNSAS

Mugello bambino scomparso, ritrovato vivo. Il piccola Nicola di soli 2 anni è stato ritrovato in una scarpata agli estremi del paese questa mattina presto. Spaventato e con qualche ferita non sembra aver riportato gravi danni. 

Ti consigliamo come approfondimento – Stop mascherina all’aperto dal 28 giugno: le nuove disposizioni

Mugello bambino scomparso: il ritrovamento 

Mugello bambino scomparso
Dalla pagina Facebook ufficiale dei Carabinieri

A trovarlo un giornalista della trasmissione Rai la vita in diretta. Secondo le indiscrezioni l’uomo avrebbe udito dei lamenti durante il giro di perlustrazione. La scarpata dove si trovava il bambino dista circa 3km dall’abitazione dei genitori. Il piccolo si trova ora in ospedale per accertamenti. Ancora non sono chiare le dinamiche dell’incidente. Il burrone in cui il piccolo è stato ritrovato era profondo 25 metri. A dare la notizia del ritrovamento il Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico. “Una bellissima notizia. Ritrovato in buone condizioni il bambino di 2 anni, Nicola, che risultava scomparso da ieri a Palazzuolo sul Senio.” Così si legge sulla loro pagina Facebook. 

Ti consigliamo come approfondimento – Campania emergenza caldo: l’allerta meteo della Protezione Civile

Mugello bambino scomparso: la dinamica 

ambiente, Mugello bambino scomparso La vicenda è iniziata a mezzanotte di ieri quando i genitori del piccolo Nicola recandosi nella sua camerata l’hanno trovata vuota. I genitori iniziano le ricerche nei dintorni. La loro casa è situata in una zona molto isolata, in un casolare raggiungibile per un’unica strada. Dopo le ricerche nella notte, i genitori avvisano le forze dell’ordine la mattina seguente. Iniziano le ricerche con l’aiuto di tutta la comunità del posto. Sono stati utilizzati droni notturni e cani molecolari. I genitori raccontano come il bambino soffri di sonnambulismo. La prima ipotesi è che quindi si sia allontanato inconsapevolmente da solo. Ieri notte le ricerche con i termoscanner per i boschi che circondano la casa avevano dato esito negativo. Questa mattina però la bella notizia. I lamenti del bambino sono stato uditi da un giornalista che si stava recando al casolare. Immediato l’arrivo dei soccorsi e il trasporto in ospedale. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 + tre =