Muro di Berlino e la sua caduta: la nascita della “nuova Europa”

0
391
berlino, muro di berlino

Ricorre oggi, lunedì 9 novembre, il 31° anniversario della caduta del muro di Berlino. Una data che ha cambiato la storia della Germania, dell’Europa e del mondo intero. Questa data sancisce la fine a ciò che era stato per tanto tempo il simbolo della divisione dell’Europa durante la guerra fredda. Una ricorrenza tanto importante da aver spinto nel 2005 il Parlamento italiano a indicare questo giorno come “giorno della libertà”.

Ti consigliamo questo approfondimento – Kamala Harris: chi è la prima donna vicepresidente nella storia degli Stati Uniti

Muro di Berlino: un po’ di storia

berlino, muro di berlinoTutto ha inizio dalla fine della seconda guerra mondiale e dalle tensioni tra Stati Uniti e Russia che sfociarono presto nella cosiddetta “Guerra Fredda”. La Germania in quel momento era occupata dai vincitori della guerra e divisa in quattro differenti aree; in particolare la zona est – la Repubblica Democratica Tedesca – era sotto il controllo dell’Unione Sovietica; la zona ovest invece – la Repubblica Federale Tedesca – sotto il controllo degli Usa. Quest’ultima riuscì in breve tempo a diventare nuovamente una potente forza economica.

Ti consigliamo questo approfondimento – Biden è il nuovo presidente degli USA. L’America lascia a casa Trump!

Per la Repubblica Democratica Tedesca invece la storia era ben diversa: dovendo pagare i danni di guerra all’URSS non riuscì a superare subito le forti difficoltà economiche. Questo fu il motivo principale che spingeva un numero sempre più consistente di cittadini dell’Est ad emigrare a Ovest. Fu così che il 13 agosto 1961 furono interrotti tutti i collegamenti che univano le due zone e iniziarono i lavori di costruzione del muro di Berlino.

Ti consigliamo questo approfondimento – Vaticano, dietrofront sulle parole del Papa: “Mai dette”

La caduta del muro

berlino, muro di berlinoNel 1989 il nuovo leader della Repubblica Democratica Tedesca, Egon Krenz, decise di permettere ai cittadini di viaggiare, con particolari permessi, dall’Est verso l’Ovest. Ma il Ministro della Propaganda Günter Schabowski non ebbe subito notizie precise in merito alle nuove “regole di viaggio”. Così il 9 novembre 1989 raggiunto da un corrispondente ANSA, annunciò l’entrata in vigore dei nuovi spostamenti. Fu così che una folla di cittadini si riversarono in strada per entrare a Berlino Ovest. Nei giorni successivi il muro fu distrutto con picconate. La Germania è stata unificata ufficialmente il 3 ottobre 1990.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × due =