Follia nel napoletano, figlio tenta di dare fuoco al padre 89enne costretto al letto: arrestato!

0
392
Napoli 58enne tentato omicidio padre

Napoli 58enne tentato omicidio padre 89enne costretto al letto: lo avrebbe dapprima picchiato con una stampella, ha tentato poi di strozzarlo e, infine, avrebbe cosparso di alcol il letto, cosicché da dare fuoco all’anziano genitore.
La sconvolgente notizia è stata riportata da Ansa.it, dove si apprende che l’uomo, un 58enne pregiudicato, è stato fermato e sottoposto ad arresto dai carabinieri della compagnia locale. È ora in attesa di giudizio.

Ti consigliamo come approfondimento – Tragedia, 13enne uccide la sorella con la pistola che aveva costruito: arrestato!

Napoli 58enne tentato omicidio padre: avrebbe tentato di dargli fuoco!

Napoli 58enne tentato omicidio padreIl resoconto fornito da Ansa.it è sconvolgente.
La vicenda è accaduta a Castellammare di Stabia, nel Napoletano, in un giorno come tanti. Un uomo di 58 anni ha cominciato a picchiare il proprio genitore, 89enne con problemi di deambulazioni, costretto a letto. Sempre come riporta l’agenzia Ansa, l’uomo avrebbe poi tentato prima di strozzarlo e poi, probabilmente insoddisfatto delle violenze inferte, ha preso una bottiglia di alcol riversandone il contenuto sul letto. Il 58enne avrebbe tentato di appiccare il fuoco.

La madre, disperata per quello che stava accadendo sotto ai suoi occhi, ha implorato il figlio di smetterla. Le preghiere della donna, per fortuna, lo hanno fatto desistere, giusto il tempo per far arrivare l’altro figlio. Quest’ultimo ha avvertito le autorità che sono accorse subito sul luogo e hanno constatato quello che hanno raccontato le vittime. I carabinieri, infatti, hanno trovato ancora le coperte intrise dell’alcol utilizzato e la stampella per terra.

Ti consigliamo come approfondimento – Ragazza 22enne stuprata sul treno: arrestati un marocchino e un italiano

Il ritorno a casa

latina tentata omicidio, Napoli 58enne tentato omicidio padre Come riporta la Gazzetta del Sud, i genitori del 58enne lo avevano già perdonato una volta; di fatto, quattro anni fa aveva subito un primo arresto per maltrattamenti in famiglia. La madre dell’uomo, inoltre, gli aveva permesso di tornare a casa. I due genitori hanno raccontato agli agenti di polizia l’ultimo mese, mese in cui erano tornate le vessazioni.
Infine, gli uomini del 118 che sono giunti sul posto, dopo una attenta visita, hanno raccomandato all’89enne 7 giorni di assoluto riposo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 + tredici =