Napoli: lo storico bar Gambrinus riapre dopo 100 giorni. “Ci riproviamo”

0
205
Gambrinus riapertura
Dalla pagina Facebook del Gran Caffè Gambrinus

Per il Gambrinus riapertura oggi dopo 100 giorni dalla sua disperata chiusura. É sulla pagina Facebook del bar che viene condiviso il momento tanto attesto. Per i titolari è un segno di speranza. “Per dare un segnale alla città e ai nostri clienti affezionati.”

Ti consigliamo come approfondimento – Protesta ristoratori: a Napoli locali chiusi, a Milano sfidano le regole, multati

Gambrinus riapertura: la speranza dei proprietari

Gambrinus riapertura
Dalla pagina Facebook Gran Caffè Gambrinus

Sono le 7 del mattino a Piazza Trieste e Trento, ma alcuni dei clienti più affezionati sono già pronti a prendere posto. L’ingresso dello storico bar napoletano si riapre con gli applausi e i sorrisi. In primis quelli dei due titolari, Antonio Sergio e Massimiliano Rosati, che non riescono a contenere la gioia. “Ci riproviamo. Non vedevamo l’ora di riaprire. Abbiamo risposto alle pressioni di amici e clienti, ci chiedevano di aprire perché senza di noi Piazza Trieste e Trento non ha luci.” A quasi 100 giorni dalla chiusura, il Gambrinus torna a far accomodare ai propri tavoli. La riapertura segue ovviamente le regole anti-Covid. L’orario di apertura sarà quindi dalle 7 alle 18. Un orario che richiede un cambio delle loro tradizionali abitudini. “Un orario molto diverso dal solito. Siamo orfani dell’aperitivo, del dopo-cena. Gli orari sono dimezzati, siamo abituati alle aperture lunghe.”

Ti consigliamo come approfondimento – Zona gialla, per il Cts ristoranti aperti anche a cena, attesa dal Governo

Gambrinus: la disperata chiusura a Novembre 

Gambrinus riapertura
Dalla pagina Facebook del Gran Caffè Gambrinus

La disperata chiusura era avvenuta a novembre, durante la seconda ondata. “Siamo allo stremo”. Questa la disperazione dei proprietari, che erano stati costretti a porre oltre 15 dipendenti in cassa integrazione. La chiusura era avvenuta prima di qualsiasi regola nazionale. “Abbiamo deciso di chiudere indipendentemente da misure nazionali e regionali. L’auspicio è quello di riaprire il prima possibile, quando si potrà tornare a lavorare ai ritmi di sempre.” I ritmi di sempre sono ancora impossibili da raggiungere, ma con la zona gialla il Gambrinus tenta un parziale ritorno alla normalità. I due proprietari fanno sapere come la decisone sia avvenuta anche per dare un segnale ai dipendenti del locale. “Ci sono stati vicino in questi mesi di cassa integrazione. Il nostro auspicio è pian piano di poterli far lavorare tutti a pieno regime.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 + diciotto =