Napoli, macabro ritrovamento all’alba: trovato cadavere di un 32enne. Si indaga

0
293
tagli stipendi 118

Napoli cadavere trovato strada è quello di un 32enne, Marco Caruso. La macabra scoperta è stata fatta nella mattinata di oggi; l’uomo sarebbe stato trovato sul selciato, a Castellammare di Stabia.
La procura di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta e ha disposto l’autopsia sul corpo, per comprendere le cause che hanno portato al decesso del giovane.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, macabro ritrovamento in un B&B: trovato un cadavere. Si indaga

Napoli cadavere trovato strada: ritrovato all’alba

tagli stipendi 118, Napoli cadavere trovato stradaIl cadavere di Marco Caruso, 32enne di Castellammare di Stabia, è stato ritrovato quest’oggi, intorno alle 4:00 del mattino. Gli operatori sanitari che sono giunti sul posto non hanno potuto fare alcunché se non constatare il decesso. Inoltre, da un primo esame che hanno svolto non sarebbe stato rinvenuto alcun segno di violenza sul corpo. Quindi, almeno per il momento, pare che l’ipotesi più accredita sia quella dell’arresto cardiaco.

La procura di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta sulla morte del 32enne Caruso, ponendo la salma sotto sequestro e disponendo un’autopsia per meglio accertare le cause della morte. Inoltre, si apprende che i carabinieri della compagnia di Castellammare acquisiranno le immagini delle telecamere di videosorveglianza nella zona.

Ti consigliamo come approfondimento – Omicidio brutale, carabiniere ucciso a fucilate davanti al figlio di 11 anni!

Chi era Marco Caruso: il ritratto delle emittenti locali

Insegnante deceduta vaccino, Napoli cadavere trovato stradaGrazie alle emittenti locali è possibile tratteggiare un quadro di Marco Caruso. Trentadue anni, era conosciuto perché proprietario di un negozio di articoli elettronici e telefonini che gestiva insieme alla fidanzata Deborah in via Salvator Allende, nel pieno centro di Castellammare. Il giovane era anche un tifoso sfegatato della Juve Stabia, la squadra cittadina che milita in Lega Pro.
Numerosi messaggi di cordoglio possono essere sulla sua pagina Facebook. “Com’è possibile” scrive Andrea, “era pieno di vita, ditemi che non è vero.
Un altro messaggio dice: “Un macigno di immensa tristezza mi ha svegliato stamattina”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove − cinque =