Napoli, militari sorvegliano la città per Pasqua: 105 multe e un arresto

0
236
napoli controlli pasqua

Napoli controlli Pasqua e 105 multe solo nel capoluogo. Il giorno di festa si è trasformato in un incubo per tutti coloro che hanno vietato le restrizioni imposte la scorsa settimana. I militari hanno controllato accuratamente ogni città tramite pattuglie, posti di blocco, elicotteri e motovedette.

Ti consigliamo come approfondimento – De Luca firma nuova ordinanza per la Campania: “A Pasqua più restrizioni”

Napoli controlli Pasqua: le avvertenze di De Luca

Come preannunciato nei giorni scorsi, i giorni di Pasqua e Pasquetta sarebbero stati all’insegna del rigore. Oltre alla preoccupazione scaturita dal Covid-19, tanta attenzione è prestata in particolar modo alle varianti. Tra le più temibili c’è sicuramente quella inglese, data la sua spaventosa velocità di diffusione. E con l’indice di contagio in salita, è stato deciso di blindare la Regione e le città campane almeno per i giorni clou della Settimana Santa. Quindi per il 3, 4 e 5 aprile è stato vietato fuoriuscire dalle proprie abitazioni, fatta eccezione per comprovate esigenze. Un vero e proprio lockdown festivo che, tuttavia, consente un solo movimento al giorno. Rispettando l’orario di coprifuoco (dalle 22 alle 5), è possibile muoversi verso altre abitazioni private, a patto che esse si trovino entro i confini della Regione di residenza. Aperte chiese e luoghi di culto per consentire lo svolgimento delle funzioni religiose, ovviamente nel rispetto delle normative di sicurezza. A metterlo in chiaro è stato il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nell’ordinanza firmata il 30 marzo.

Ti consigliamo come approfondimento – Strage di Pasqua sulla Casilina: rilasciate le salme delle 4 vittime

Napoli controlli Pasqua: multe e sanzioni

Napoli incidente camion,Posti di blocco, giri di ricognizione e anche sguardi dall’alto – ecco come hanno agito i militari durante la giornata di ieri. È stata tenuta d’occhio anche la costa dalle motovedette dei Carabinieri. La Santa Pasqua si è conclusa con 105 sanzioni solo nella città di Napoli; una cinquantina nelle province. Le multe sono state dovute alla non-munizione di mascherine e al non-rispetto delle normative delle ordinanze rilasciate dal governo. Ammonimenti anche per resistenza a pubblico ufficiale per un 21enne a Pozzuoli mentre, per lo stesso motivo, a Castellammare è stato arrestato un 41enne pregiudicato. I controlli continueranno anche per la giornata di oggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × 3 =