Napoli, 78enne esce dal coma ma si strozza mentre mangia: accusa di omicidio colposo

0
434
napoli donna coma

Napoli donna coma si risveglia inaspettatamente, ma durante il suo primo pasto la donna si è strozzata con un boccone di cibo. I figli della donna hanno fatto causa all’ospedale per omicidio colposo. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Sanremo, Paola Egonu: “L’Italia è un Paese razzista. Non voglio fare la vittima!”

Napoli donna coma: il ricovero per Covid 

anziana sfrattata, somma anziana picchiata, napoli donna coma La donna era stata ricoverata per un insufficiente respiratoria casa del Covid lo scorso dicembre. Il giorno dopo il ricovero le sue condizioni sono peggiorate causandone lo spostamento in terapia intensiva. Le sue condizioni hanno portato la donna in coma. Una condizione critica che sembra essersi stabilizzata lo scorso 5 gennaio. Giorno in cui la donna si è svegliata dal coma ed è stata trasportata di nuovo in terapia subintensiva. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Il governo Meloni proroga lo smart working fino al 30 giugno

Napoli donna coma: il risveglio e il primo pasto 

Covid pranzo Natale, napoli donna coma Dopo il risveglio della donna, i medici hanno subito avvertito i familiari della bella notizia. Mentre i figli si sono precipitati alla struttura ospedaliera però la situazione è velocemente precipitata. I figli sono stati infatti avvertiti dai medici che la donna stava svolgendo una tac di emergenza. Il motivo era un boccone di cibo che le era andato di traverso causandone una pericolosa ostruzione. Poche ore dopo la tragica notizia, l’ostruzione da cibo ha causato un apnea respiratoria con danni cerebrali irreversibili. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Ragazza 17enne uccisa con un machete dal suo ex compagno 50enne

Napoli donna coma: il decesso e la denuncia

morta casa, anziana sfrattata, terremoto marche madre, napoli donna comaLa donna pochi giorni dopo l’incidente è deceduta. I figli della 78enne si sono rivoli immediatamente a vie legali per decretare i colpevoli della vicenda. I protocolli applicati dopo il risveglio della donna dal coma sembra non siano mai stati seguiti. Infatti secondo le direttive una persona svegliatasi dal coma deve essere alimentata con liquidi in endovena. Un protocollo che non è stato rispettato dato che la donna è stata cibata subito con cibo solido non adeguato alla sua condizione. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − 1 =