Napoli, donna violentata e derubata a piazza Garibaldi in pieno giorno

0
392
Napoli donna sequestro violenza

Napoli donna sequestro violenza nel centro di Napoli e in pieno giorno. Una donna di 41 anni ha denunciato di essere stata immobilizzata e portata in un camper dove è stata violentata. La violenza sarebbe avvenuta nella zona di parcheggio degli autobus vicino piazza Garibaldi. Indagini in corso delle Forze dell’Ordine.

Ti consigliamo come approfondimento-Shock nelle Marche: avvertita una scossa di terremoto di 4.1 sulla costa di Ancona

Napoli donna sequestro violenza in pieno giorno

rapporti sessuali cyberbullismo stalking violenza sulle donne, donna violentata ascensoreUna donna di 41 anni ha denunciato di essere stata stuprata e rapinata da un gruppo di uomini in un veicolo. La vicenda sarebbe avvenuta in piazza Garibaldi, nel centro di Napoli, in pieno giorno; La donna denuncia di essere stata immobilizzata e trascinata nel mezzo, si tratterebbe di un furgone o un camper. La donna poi dichiara di essere lasciata esanime in strada dopo le violenze. Sulla vicenda che sarebbe avvenuta nello scorso mese di agosto, la Procura di Napoli ha aperto un fascicolo. Le indagini sono state affidate alla Squadra Mobile della Questura di Napoli. La vittima, di origini colombiane e residente a Napoli, come riportato da media locali, avrebbe riferito alla Polizia che si trattasse di stranieri. Infatti, avrebbe dichiarato di averli senti parlare in una lingua straniera e li avrebbe indicati come arabi. Secondo la donna gli aggressori sarebbero stati in quattro o forse di più.

Ti consigliamo come approfondimento-Italia, avvistata la Formica di fuoco in Sicilia. È in pericolo l’ecosistema

Napoli donna sequestro violenza vicino piazza Garibaldi

madre e figlia trovate morte, donna violentata ascensore, Donna violentata aereoL’aggressione sarebbe avvenuta nell’area della stazione degli autobus di piazza Garibaldi. La donna dichiara di essere stata sorpresa alle spalle e immobilizzata. Le sarebbe stato impedito di chiedere aiuto. Inoltre, dichiara di essere stata costretta a salire su un veicolo, un camper o un furgone. A seguito della violenza l’avrebbero poi lasciata in stato confusionale sul marciapiede dopo averla rapinata. La donna, infatti, ha dichiarato di aver subito il furto di 250 euro, di un orologio e di due collanine. La Polizia cerca di capire se ci fossero testimoni dato che il sequestro e la violenza sono avvenuti in pieno giorno.

Ti consigliamo come approfondimento-Genitori si appellano al Tar per far bocciare il figlio: “Lo facciamo per lui!”

Napoli donna sequestro violenza: indagini in corso

pomigliano e baby gang
Ph dalla pagina ufficiale Facebook della Polizia di Stato

Le indagini della Polizia sono ancora in corso.  Il fascicolo è stato affidato al pool Fasce Deboli dalla Procura di Napoli, guidato dall’aggiunto Raffaello Falcone. Gli investigatori stanno vagliando il racconto della quarantunenne, anche col supporto delle registrazioni delle telecamere di sorveglianza installate nella zona. A quanto si apprende per il momento non sarebbero emersi elementi a riscontro del racconto della 41enne, che resta al vaglio. Bisogna sottolineare che la zona in questione sarebbe poco videosorvegliata. Si spera che possano esserci nei prossimi giorni elementi da poter avvalorare la denuncia. Al momento la donna è a disposizione. Potrebbero emergere anche testimoni dell’accaduto. Si vedrà solo nei prossimi giorni. Non ci basta che attendere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette − 4 =