A Napoli scarseggia la farina, De Luca: “Prezzo del pane destinato a salire”

0
861
napoli farina

Napoli farina inizia a mancare dagli scaffali. Si tratta dell’ennesima conseguenza legata all’aumento dei prezzi del gas e dello sciopero dei camionisti. Anche il presidente De Luca nella sua diretta pomeridiana del venerdì ha preannunciato un aumento dei prezzi di alcuni alimenti. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Sciopero camionisti, da lunedì si fermano i tir: “Impossibile continuare con questi costi”

Napoli farina sold out, si teme il rincaro dei prezzi 

Farina Vermi approvata, napoli farina Si tratta di un susseguirsi di eventi concatenanti che partono dalla scoppio della guerra in Ucraina, passando per l’aumento dei prezzi del gas e dello sciopero dei camionisti, arrivando fino all’aumento dei prezzi di prodotti alimentari. A Napoli il primo prodotto colpito sembrerebbe essere la farina. Un prodotto la cui mancanza provocherebbe un aumento dei prezzi di pane e pasta. Lo denuncia in primis il presidente dell’associazione dei panificatori Appln Napoli, Giuseppe Pappacena. “Nei mulini manca la farina, o, almeno, non ce ne mandano nelle quantità richieste. Stamattina ci hanno comunicato che il costo della farina salirà a 75 centesimi al chilogrammo. A settembre 2021 costava 36 centesimi al chilo. È più che raddoppiata”. Con un aumento così repentino dei prezzi quindi anche il costo del pane potrebbe salire in breve tempo. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Allarme grano, navi ferme nei porti. Produttori denunciano: “Pasta solo per un mese”!

Napoli farina manca dagli scaffali, la preoccupazione dei venditori 

napoli farina Il presidente Pappacena considera questa crisi ucraina come peggiore di quella del Covid per i venditori. “Una crisi così non l’avevo mai vista. Dopo 3 anni di difficoltà per il Covid non ci voleva proprio. È peggio del lockdown, almeno in quel caso avevamo la farina. Adesso ci manca proprio la materia prima, i costi di produzione sono triplicati. Se il Governo non ci aiuta non so come supereremo questo mese”. Già nei giorni scorsi l’imminente sciopero dei camionisti legato all’aumento dei prezzi del carburante aveva portato molti consumatori ad una corsa ai supermercati. Molti negozi hanno tentato invano di rassicurare i loro clienti. Uno sforzo vano dato che negli scorsi giorni nei supermercati sono tornati a vedersi scaffali vuoti. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Aumento del prezzo dei carburanti: è sempre più difficile fare il pieno?

Napoli farina emergenza, l’annuncia del presidente De Luca 

De Luca capodanno, napoli farina Anche il presidente della Regione Campania De Luca ha affondato l’argomento nella sua ultima diretta tenutasi venerdì pomeriggio. “Purtroppo la guerra in Ucraina sta diventando sempre più aggressiva. Le conseguenze della guerra le stiamo già riscontrando qui in Italia. Il prezzo della benzina è aumentato sopra i due euro, così come il costo di pane e pasta. La Russia inoltre ha bloccato l’esportazione di grano e mais fino ad agosto. E questo comporterà gravi danni ai settori agroalimentari, a quello delle ceramiche, ai pastifici. Se tutto ciò si prolungherà nel tempo questa situazione inizierà a mordere sulla propria pelle ognuno di noi”.