Napoli, fattoria degli orrori nella periferia est: animali denutriti e carcasse in decomposizione

0
135
Napoli fattoria carcasse

Napoli fattoria carcasse – Nella periferia orientale del capoluogo campano è stata fatta la macabra scoperta. Carabinieri e personale ASL hanno trovato due carcasse di cavalli in decomposizione e altri animali denutriti e in pessime condizioni igienico-sanitarie. La denuncia è partita dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, subito dopo la segnalazione da parte di un cittadino. “Pretendiamo condanne più severe”, ha dichiarato il consigliere.

Ti consigliamo come approfondimento – Green pass, in arrivo il decreto: previste multe di 400 euro e chiusura locali

Napoli fattoria carcasse: la macabra scoperta

Napoli fattoria carcasseNapoli fattoria carcasse – Ciò che si è presentato agli occhi di Carabinieri e personale ASL ha dello sconcertante. A Barra, quartiere nella periferia orientale di Napoli, è stata scoperta una “fattoria degli orrori”. Militari e personale sanitario hanno ritrovato due carcasse di cavalli in decomposizione, ma non sono. Tanti altri animali, come galline, maiali e cani, sono stati ritrovati in pessime condizioni igienico-sanitarie e denutriti.

Il blitz è scattato subito dopo la denuncia del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli. Lo stesso, aveva ricevuto la segnalazione da un cittadino della zona.

Ti consigliamo come approfondimento – Costiera Amalfitana, incidente sul lavoro: operaio cade sulla scogliera

Napoli fattoria carcasse: “Pretendiamo condanne più che severe”

Napoli fattoria carcasseNapoli fattoria carcasse – “ Consigliere, la contatto da Ponticelli. In via Charlie Chaplin, una fattoria degli orrori, una puzza disgustosa che gira per le traverse del quartiere. Questi poveri animali, deperiti e maltrattati, vivono tra rifiuti ed escrementi. Facciamo qualcosa per questi poveri animali e per noi che dobbiamo subire disgustosi fetori”. Così recita la segnalazione che è arrivata tra le mani del consigliere regionale, Francesco Emilio Borrelli.

È così che è partita subito la denuncia e, in seguito, il blitz dei carabinieri e del personale ASL. “Una situazione orribile e drammatica che abbiamo denunciato non appena segnalata. Trovati i cadaveri di diversi animali, compreso un cavallo, fortunatamente si è riusciti salvare decine di papere, galline e maialini che ora si trovano nell’Asl veterinaria del Frullone. Se non si fosse intervenuti per tempo, ora la situazione sarebbe stata ancora più drammatica. Ora è di fondamentale importanza risalire alla proprietà del terreno e denunciare le persone che hanno creato questo orrore. Chiediamo, pretendiamo condanne più che severe. Quel che è stato consentito qui è davvero orribile”, ha dichiarato il consigliere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 4 =