Napoli, prevenzione gratuita con il progetto “Hub and Spoke Melanoma”

0
17
Napoli

Parte da Napoli il progetto “Hub and Spoke – Melanoma Network“. L’iniziativa per la prevenzione delle malattie e dei tumori della pelle è stata presentata il 25 luglio dai Prof. Mario Delfino e Gabriella Fabbrocini nella Sala consiliare della I Municipalità presso Piazza Santa Maria degli Angeli a Pizzofalcone. All’evento hanno partecipato anche il presidente della I Municipalità Francesco de Giovanni di Santa Severina, l’assessore alle politiche sociali del Comune di Napoli Roberta Gaeta e il Prof. Massimiliano Scalvenzi. Il progetto è stato realizzato dalla Dermatologia dell’Azienda ospedaliera universitaria Federico II in collaborazione con l’associazione House Hospital onlus e finanziato dalla Regione Campania.

Ti consigliamo come approfondimento – Tumori: nasce nel napoletano il primo ambulatorio oncologico gratuito

A Napoli “Hub and Spoke – Melanoma Network”

Napoli
Con Gabriella Fabbrocini e Mario Delfino

Diagnosi precoce e un corretto triage dei tumori della pelle, questi gli obiettivi del progetto per la prevenzione del melanoma. L’iniziativa dei Prof. Mario Delfino e Gabriella Fabbrocini, rispettivamente direttore dell’Unità operativa clinica e della Scuola di specializzazione in Dermatovenereologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli, si articolerà in 8 appuntamenti di visite gratuite, all’insegna dell’alta tecnologia.

Le 8 giornate di prevenzione si svolgeranno in varie piazze di Napoli e provincia. Gli ambulatori mobili saranno presidiati dai dermatologi della Federico II, accompagnati da una troupe di infermieri, tecnici e coordinatori. Con l’aiuto della tecnologia digitale, verranno effettuati screening cutanei e analisi. Per sensibilizzare alla prevenzione, non mancheranno consulenze e materiale informativo sul controllo dei nei e sui rischi connessi alle malattie della cute.

Ti consigliamo come approfondimento –  Arriva “e-CUPT”, l’app per prenotare visite specialistiche

Le tecnologie utilizzate

dieta mediterranea NapoliPer “Hub and Spoke – Melanoma Network” verranno messe a disposizione dei cittadini le migliori tecnologie. Per la valutazione degli esami specialistici verrà impiegato un sofisticato sistema di network digitale, la “Dermoscopya Platform“. Con l’utilizzo della tecnica “store and forward”, questa tecnologia riesce a dare una corretta analisi delle immagini diagnostiche in tempi record. Inoltre, riesce a rilevare automaticamente le strutture dermoscopiche associate a una sospetta malignità della lesione cutanea. In questo modo sarà possibile fornire al paziente il miglior percorso terapeutico, e in tempi molto brevi.

Ti consigliamo come approfondimento – Explorer: nuovo scanner medico 3D polivalente per la lotta ai tumori

Gli appuntamenti di prevenzione

Asl Napoli Pronto SoccorsoGli ambulatori mobili di dermatologia offriranno il loro presidio fino a ottobre. Ecco le località e le date:

  • I primi tre incontri si sono già svolti, con grande riscontro. I primi due il 25 luglio, presso Piazza Trieste e Trento – I Municipalità del Comune di Napoli – e presso Piazza Salvo d’Acquisto – II Municipalità del Comune di Napoli – dalle ore 9:00 alle 12:00; il terzo invece è stato sabato 27 luglio, presso via Iasolino – Comune di Ischia – dalle 10.00 alle 13.00.

Ecco i prossimi appuntamenti:

  • Comune di Capri – nei pressi della Piazzetta – sabato 31 agosto 2019 dalle 10.00 alle 13.00;
  • Comune di Poggiomarino (Na), sabato 21 settembre 2019 dalle 9.30 alle 12.30;
  • V Municipalità del Comune di Napoli, Piazza degli Artisti, sabato 5 ottobre 2019 dalle 9.30 alle 12.30;
  • VIII Municipalità del Comune di Napoli, Piazza Tafuri – Piscinola, sabato 5 ottobre 2019 dalle 9.30 alle 12.30;
  • Comune di Ottaviano (Na), sabato 5 ottobre 2019 dalle 9.30 alle 12.30.

A Napoli la salute e la prevenzione di tutti diventa un progetto pratico e concreto. Enorme la gioia dei Prof. Mario Delfino e Gabriella Fabbrocini, che vedono soddisfatta la domanda di salute anche da parte delle fasce più deboli della popolazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here