Comune di Napoli: 800 posti di lavoro per chi ha il Reddito di Cittadinanza

0
399
Napoli progetti Reddito,

Napoli progetti Reddito di Cittadinanza, lavoro disponibile per 800 persone. Meglio forse sarebbe definirlo “obbligo di lavoro”. Infatti si tratta di PUC (Progetti di Utilità Collettiva). Ovvero lavoretti che i percettori di reddito sono tenuti a svolgere. In caso contrario di fatto perderebbero il beneficio economico datogli dallo Stato. Attualmente il Comune di Napoli è alla ricerca di lavoratori in tre settori. Quello dell’Urbanistica, della Protezione Civile e dei Beni Comuni. Già 20 persone sono state coinvolte nei differenti impieghi.

Ti consigliamo come approfondimento – Reddito di cittadinanza: 84 denunce a Caserta.Truffa di oltre 500mila euro

Napoli progetti Reddito: le 800 posizioni aperte dal Comune di Napoli

lavoratore, Napoli progetti Reddito,La manovra redatta ai tempi del governo gialloverde prevede un sostegno economico finalizzato all’assunzione. Nel mentre però, per i percettori del Reddito di Cittadinanza, viene richiesta una collaborazione lavorativa. Si tratta di lavoretti che vengono proposti dai vari comuni al fine di “valorizzare” il sostegno economico fornito. Su tale base il Comune di Napoli ha avviato le procedure per la ricerca di 800 persone. Tale progetto è nominato PUC (Progetti di Utilità Sociale). Sono vari i campi in cui quest’ultimi spaziano, ognuno disponibile in base alle competenze del cittadino. Attualmente sono aperte le posizioni per lavori di Urbanistica, Protezione Civile e Beni Comuni. Si passa quindi dall’assistenza nelle biblioteche al pulire i muri storici della città. A breve inoltre, rende noto il Comune, saranno aperte postazioni anche per altri settori. Tra queste vi è la cura dei parchi, il portierato sociale e il diritto alla corrispondenza.

Ti consigliamo come approfondimento – Reddito di Cittadinanza: stop al rinnovo. Governo Draghi pronto al taglio

Napoli progetti Reddito: i percettori del reddito a Napoli ed i PUC

reddito ticket sanitario, Napoli progetti Reddito,Soltanto a Napoli sono circa 70 mila coloro che percepiscono il Reddito di Cittadinanza. Tuttavia, di questi, soltanto in 21 mila possono aderire ai PUC. I restanti invece sono esonerati in quanto impossibilitati per vari motivi. Questi possono essere legati ad un discorso di età (over 60) o di grave esclusione sociale. Stesso discorso vale anche per chi ha dei disabili in famiglia. Per questo non andranno incontro alle sanzioni derivanti dal rifiuto dei PUC. Infatti, per chi decidesse di non aderire ai Progetti di Utilità Collettiva, la pena è l’esclusione dal diritto di reddito. Attualmente sono in 20 ad avervi aderito mentre gli altri 70 posti sono rimasti vuoti. Sarà tutto da vedere quindi per quanto concerne i nuovi 800 posti che si sono liberati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 + tre =