Napoli, si arrampica sul portone dell’Orientale e precipita: “È l’anarchia”

0
241
napoli ragazzo precipita
Dalla pagina Facebook di Comitato Vivibilità Cittadina

A Napoli ragazzo precipita cadendo da diversi metri dopo essersi arrampicato sul portone della facciata dell’Università “L’Orientale”. La caduta è stata ripresa da uno dei ragazzi presenti in piazza Largo Maggiore. Sul posto il 118 per soccorrere il ragazzo che sembra aver riportato ferite non gravi. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Incendio a Milano, palazzo di via Antonini in fiamme: evacuate 70 famiglie

Napoli ragazzo precipita per diversi metri, la denuncia del Comitato Vivibilità 

napoli rave party abusivo, festa yacht, Napoli ragazzo precipita L’episodio è avvenuto nella notte tra sabato e domenica nel pieno della movida che riunisce quotidianamente i più giovani per le vie e le piazze del centro storico. Il ragazzo si sarebbe arrampicato spontaneamente sul portone dell’Università Orientale che affaccia sulla piazza Largo Maggiore. Al momento di scendere avrebbe perso la presa dal muro precipitando al suolo dopo una caduta di diversi metri. Il Comitato Vivibilità ha pubblicato un video che mostrava l’accaduto denunciando una situazione che non è nuova nella zona. “Abbiamo la urgente necessità che questi episodi non accadano mai più. Poiché potremmo assistere di nuovo al ripetersi di morti assurde. Come quella del giovane Emanuele che qualche anno fa cadde dall’obelisco di piazza san Domenico Maggiore.” Il giovane è stato soccorso dal 118. Le ferite che ha riportato non sembrano fortunatamente porlo in pericolo di vita.

Ti suggeriamo come approfondimento – Napoli: rave party sul Vesuvio. Feste illegali anche a Bologna e Rimini!

Napoli ragazzo precipita: il commento di Francesco Emilio Borrelli 

rapina Boscoreale ottico, Napoli ragazzo precipita
Francesco Emilio Borrelli,
fonte: francescoemilioborrelli.eu

A commentare la vicenda anche Francesco Emilio Borrelli, l’assessore di Europa Verde. Con un post su Facebook Borrelli denuncia come la vita notturna nel centro storico sia ormai fuori controllo. “È l’ennesima testimonianza del delirio di anarchia e irresponsabilità che caratterizza le notti dei giovani partenopei. Questi comportamenti nulla hanno a che fare con il divertimento, con lo stare insieme, con il trascorrere un buon tempo insieme agli amici. Divertirsi non significa mettere a repentaglio la propria vita e quella degli altri. Non significa sballarsi senza ritegno.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 + due =