Napoli, maxi-rissa all’ospedale Pellegrini. Borrelli: “Scena agghiacciante”

0
53
rissa ospedale
Dalla pagina Facebook di Francesco Emilio Borrelli

Rissa ospedale Pellegrini di Napoli. Un maxi scontro nel cortile interno della struttura è stato ripreso da un paziente ricoverato. Il video ha fatto il giro del web generando non poca indignazione. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Strage del Mottarone: il piccolo Eitan portato in Israele dal nonno materno

Rissa ospedale: il video dello scontro 

rissa Ischia, rissa ospedale La rissa è avvenuta nella tarda mattinata nell’ospedale Pellegrini di Napoli, in pieno centro. La scena è stata ripresa da un paziente che si trovava ai piani superiori dell’ospedale e ha potuto documentare tutto dall’alto. Nel video in quesitone si vedono una decina di persone aggredire simultaneamente il personale sanitario della struttura. Secondo le indiscrezioni pare che gli assalitori fossero dei parenti di un uomo ucciso in una sparatoria di matrice camorristica. La loro intenzione era di entrare all’interno dell’ospedale, ma dopo il divieto dato dalle Forze dell’Ordine sono iniziate le violenze. A parlare dell’episodio anche il dottor Manuele Ruggiero, medico del 118, nonché presidente dell’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”. Ruggiero denuncia su Facebook una situazione con cui il personale sanitario deve quotidianamente fare i conti. “Abbiamo paura di lavorare! Non riusciamo a concentrarci. E la mancanza di concentrazione può essere pericolosa per noi nonché letale per i pazienti!”

Ti suggeriamo come approfondimento – Covid, l’iniziativa: biglietti gratis per Napoli-Juventus per chi si vaccina

Rissa ospedale: le dichiarazioni dell’assessore Borrelli 

rapina Boscoreale ottico, rissa ospedale
Francesco Emilio Borrelli,
fonte: francescoemilioborrelli.eu

Sul suo profilo Facebook l’assessore di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli è stato tra i primi a denunciare l’accaduto. “ Gli ospedali oramai sono teatro costante di ogni genere di azione criminale e violenta con soggetti spesso legati alla criminalità che addirittura come è successo in passato sparano nei pronto soccorso o li devastano proprio come è già successo al Pellegrini.” L’unica soluzione per l’assessore è quella di militarizzare i nostri pronto soccorso.” Al termine del suo post dichiara inoltre di essersi già messo in contatto con il direttore dell’Asl di Napoli 1 per discutere dell’accaduto. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno + cinque =