Napoli, choc a scuola: 13enne cade dal secondo piano. Aperta indagine

0
97
scuola studentessa cade

A Napoli in una scuola studentessa cade dalla finestra del secondo piano al termine delle lezioni. È accaduto ieri a Battipaglia. La ragazza si trova ora ricoverata in ospedale. Non è chiaro ancora se si sia trattato di un tentato suicido o di un incidente. Aperta un’indagine sulla vicenda. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Morte Chiara Ugolini, parla la compagna di Impellizzeri: “Soltanto Dio ti potrà giudicare”

Scuola studentessa cade dalla finestra: la corsa in ospedale

dad decreto pasqua, scuola studentessa cade La studentessa 13enne si trova ora all’ospedale Santobono di Napoli. Il dramma è accaduto ieri, al termine della giornata scolastica. Al suono dell’ultima campanella alle 13.30, la ragazza sarebbe tornata in aula con una scusa. Rimasta da sola nella stanza, sarebbe avvenuto il dramma. I presenti hanno subito chiamato l’ambulanza e la 13enne è stata portata d’urgenza al pronto soccorso. Per i medici la ragazza è ora fuori pericolo. Presenta tuttavia varie lesioni che hanno richiesto l’ospedalizzazione. Le Forze dell’Ordine aspettano che la ragazza si sia stabilizzata per poterla interrogare sulle dinamiche della vicenda. 

Ti suggeriamo come approfondimento – No Vax devastano l’auto di un avvocato: aiutava minorenni a vaccinarsi

Scuola studentessa cade: aperta un’indagine

scuola studentessa cade, Napoli incidente camion, campania esplosione commissariato,Tragedia funivia Stresa, Concorso Polizia Municipale Bacoli, Veggente tedesco Madeleine McCann, Napoli bambino caduto,Le Forze dell’Ordine giunte subito sul luogo dell’accaduto hanno interrogato i presenti. Tutte le testimonianze sembrano combaciare sulla dinamica iniziale. La ragazza si sarebbe allontanata per tornare in aula al termine delle lezioni. Da questo punto però iniziano le sole supposizioni. Non è chiaro se la 13enne si sia buttata volontariamente dalla finestre, se sia semplicemente inciampata o se peggio non fosse da sola nella stanza. Le Forze dell’Ordine non escludono alcuna pista. Nei prossimi giorni i Carabinieri avranno un colloquio informale con la giovane studentessa. Intanto le Forze dell’Ordine stanno interrogando i familiari, gli amici e gli insegnanti della 13enne. L’obbiettivo è appurare se qualcuno nella sua cerchia ristretta di conoscenti possa aver riscontrato comportamenti negli ultimi tempi che possano giustificare un possibile gesto estremo. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto + diciannove =