Napoli, uomo aggredisce e violenta una donna fuori la scuola del figlio

0
378
bari schiave romene Napoli tentativo violenza fuori scuola

Napoli tentativo violenza fuori scuola: un uomo ha tentato di violentare una donna fuori la scuola del figlio. La donna è riuscita a chiamare i Carabinieri, che arrivati sul posto hanno arrestato l’uomo di 51 anni. La tentata violenza è accaduta a Pozzuoli in provincia di Napoli.

Ti consigliamo come approfondimento-Violenza di gruppo a Milano, il padre di Ibrahim: “Non può averlo fatto è un gran lavoratore”!

Napoli tentativo violenza fuori scuola: donna chiama 112

allievi carabinieri campana, pomigliano d'arco operaio mortoUn uomo di 51 anni ha tentato di aggredire e violentare una donna fuori una scuola a Pozzuoli, in provincia di Napoli. L’episodio è avvenuto ieri mattina nel parcheggio nei pressi dell’Istituto Lucio Petronio. La vittima è una donna di 41 anni che aveva accompagnato il figlio a scuola. L’uomo ha iniziato a seguirla, e la donna spaventata è corsa in auto. L’uomo ha tentato invano di entrare nell’auto. La donna terrorizzata e paralizzata dalla paura non è riuscita a mettere in moto l’auto per scappare. Inoltre, l’uomo si è posizionati dinanzi alla vettura, urlando parole oscene e volgari. Nonostante ciò, la donna ha avuto la prontezza di chiamare il 112 e avvertire le Forze dell’Ordine. Fortunatamente i Carabinieri sono intervenuti immediatamente sul posto e hanno arrestato l’uomo. L’aggressore si masturbava davanti a lei, incurante dei passanti.

Ti consigliamo come approfondimento-Rinviato a giudizio Ciro Grillo e i suoi 3 amici: l’accusa è di violenza sessuale di gruppo

Napoli tentativo violenza fuori scuola: uomo arrestato

bambino torturato,Come detto, all’arrivo dei Carabinieri l’uomo era fuggito ed è stato arrestato in via San Gennaro Agnano. La donna era in stato di shock per la violenza subita e le sono state fornite i primi soccorsi da passanti e Carabinieri. L’uomo di 51, pregiudicato, sono scattate immediatamente le manette ed è stato portato in caserma e successivamente in carcere. L’uomo, in questo momento, è in attesa di giudizio per violenza aggravata e per atti osceni in luogo pubblico. Grazie all’intervento tempestivo delle Forze dell’Ordine e alla prontezza della donna è stata evitata l’ennesima violenza sessuale. I casi di violenza aumentano ogni giorno e la situazione sta degenerando.

Ti consigliamo come approfondimento-Giornata contro la violenza sulle donne: la strage del silenzio in Italia

Napoli tentativo violenza fuori scuola: iniziativa vs femminicidio e violenze

femminicdio donneIn merito alla degenerazione e all’aumento delle violenze in provincia di Napoli si sta tentando di creare una rete più fitta tra istituzioni e vittime. Infatti, la Questura di Napoli insieme ad alcune istituzioni ha organizzato un workshop sulle vittime di violenza. In tale evento è stata sottolineata la volontà da parte di alcuni enti di sostentare economicamente e psicologicamente le vittime di violenza sessuali. L’evento è stato presieduto e aperto dalla senatrice Valeria Valente, presidente della Commissione Parlamentare d’inchiesta sul femminicidio. Erano presenti anche il questore di Napoli, Alessandro Giuliano, e il presidente della Fondazione Banco di Napoli, Rossella Paliotto. Inoltre, erano presenti anche la vicepresidente del Consiglio Regionale, Loredana Raia, e l’assessore alle pari opportunità del comune di Napoli, Emanuela Ferrante. Era presente anche la dirigente della Divisione Anticrimine della Questura di Napoli, Nunzia Brancati.

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + dieci =