Napoli zona rossa? De Magistris riflette sulle opzioni

0
143
de magistris calabria
Luigi De Magistris, dal suo profilo Facebook ufficiale

Napoli zona rossa? Visto l’aumento esponenziale dei contagi che si stanno verificando in Campania, il sindaco della città di Napoli, Luigi de Magistris, sta riflettendo sulle possibili strade da intraprendere. La situazione in Campania non è delle migliori. Dopo la prima settimana in zona arancione, non sembrano esserci dati positivi riguardo la situazione Covid-19, e questo è stato a lungo ribadito anche nella settimanale diretta del Governatore De Luca.

Ti consigliamo come approfondimento – Apertura cinema e teatri, il Cts dice “Sì”: “Riapriranno il 27 marzo!”

Napoli zona rossa: le parole del sindaco

napoli zona rossa
Dal profilo Facebook ufficiale di Luigi de Magistris

A Napoli, lungomare e strade dello shopping affollate hanno fatto infuriare il Governatore De Luca. Con quest’ultimo, anche il sindaco De Magistris si è rivelato dispiaciuto per la piega che Napoli sta affrontando. Già alcuni giorni fa, come riportato dall’agenzia di stampa Ansa, durante un’intervista a radio CRC De Magistris aveva affermato che visto l’aumento dei contagi sarebbe stato verosimile tornare per “un periodo limitato” alla zona rossa.

A incrementare il tutto sono anche le varianti Covid, un pericolo da non sottovalutare. Oltre la variante inglese, si stanno verificando in città anche casi di variante brasiliana.

 Ti consigliamo come approfondimento – Proteste teatro a Napoli: gli operatori occupano via Acton

Napoli zona rossa? A rischio l’intera Regione

napoli zona rossa
Napoli zona rossa

Durante la diretta di ieri, il governatore De Luca ha avvisato che da lunedì le scuole saranno chiuse. I contagi in aumento nella nostra Regione stanno facendo correre il Presidente alle prime misure contenitive. L’obiettivo è vaccinare tutto il personale scolastico prima della riapertura.

 Ti consigliamo come approfondimento – Napoli: ristoratori bloccano lungomare: “Vogliamo lavorare!”

Se i dati a livello nazionale segnalano aumento dei contagi, mi auguro ci sia una decisione nazionale su un’eventuale chiusura. Posso anche essere d’accordo sulla chiusura se si rileva una necessità ma lo stabilisca lo Stato. Finiamola con giochi politici sulla pelle dei ragazzi. Nella pandemia vedo troppa politica, non un interesse generale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 − cinque =