Navigator, è boom di domande: come presentare la propria candidatura

0
934
Navigator
Foto da Anpalservizi.it

Boom di domande presentate per il concorso di Navigator. Sono già state abbondantemente superate le 16.000 richieste per un massimo di 3.000 posti. (Leggi anche – Reddito di cittadinanza: presentata la prima card) Per chi vorrà inviare la propria candidatura c’è ancora tempo fino alle ore 12:00 dell’8 maggio 2019.

Navigator: cosa fa e quanto guadagna?

NavigatorI Navigator saranno una figura professionale fondamentale per l’attuazione del reddito di cittadinanza. Dovranno facilitare l’incontro tra i beneficiari del Reddito di Cittadinanza e i datori di lavoro, i servizi per il lavoro e i servizi di integrazione sociale, come prestabilito dai Patti per i Servizi. Sarà dunque, una figura centrale dell’assistenza tecnica che Anpal Servizi fornirà ai singoli Centri per l’Impiego dislocati sul territorio.

Il compenso – per tutta la durata della collaborazione (termine previsto al 30 aprile 2021) – sarà pari a un lordo annuo di 27.338,76€ oltre a 300,00€ lordi mensili a titolo di rimborso forfettario delle spese per l’espletamento dell’incarico (spese di viaggio, vitto e alloggio).

Leggi anche Poste italiane: in arrivo 750.000 assunzioni entro il 2019

Navigator – Come presentare la domanda?

La domanda va presentata, entro i predetti termini, telematicamente ed è presente sul sito dell’Anpal servizi.  PerNavigator candidarsi bisogna però essere in possesso del Pin Inps o in alternativa dello Spid o del CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Requisiti per poter partecipare al concorso

Per via dell’importanza e della delicatezza dell’incarico potranno partecipare al concorso solo i laureati in:

  • Scienze dell’economia (LM‐56 o 64/S)
  • Scienze della politica (LM‐62 o 70/S)
  • Scienze delle pubbliche amministrazioni (LM‐63 o 71/S)
  • Scienze economico aziendali (LM‐77 o 84/S)
  • Servizio sociale e politiche sociali (LM‐87)
  • Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S)
  • Sociologia e ricerca sociale (LM‐88)
  • Sociologia (89/S)
  • Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua (LM‐57 o 65/S) psicologia (LM‐51 o 58/S)
  • Giurisprudenza (LMG‐01 o 22/S)
  • Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S)
  • Scienze pedagogiche (LM‐85 o 87/S)

Inoltre sarà necessario:

  • avere cittadinanza italiana o di uno Stato UE. Possono partecipare anche gli stranieri purché con regolare permesso di soggiorno per lavoro;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • assenza di condanne penali o procedimenti penali in corso;
  • assenza di licenziamenti o dispense dall’impiego nella Pubblica Amministrazione;
  • idoneità fisica allo svolgimento della professione.

Modalità di svolgimento del concorso

NavigatorPer questo concorso è prevista una sola prova selettiva. Tuttavia non saranno ammessi tutti i candidati. Verrà stilata una graduatoria, in ragione del miglior voto di laurea (in caso di parità verrà data priorità al candidato più giovane d’età), dalla quale sarà selezionato un numero di candidati pari a un rapporto di 1 a 20 tra le posizioni ricercate e le candidature pervenute su base provinciale. Per controllare i posti disponibili nelle varie regioni e leggere tutto il bando clicca QUI.

Il test sarà composto da 100 domande a risposta multipla. Il tempo complessivo a disposizione è di 100 minuti. Le materie oggetto della prova saranno:

  • cultura generale
  • psicoattitudinali
  • logica
  • informatica
  • modelli e strumenti di intervento di politica del lavoro,
  • reddito di cittadinanza,
  • disciplina dei contratti di lavoro,
  • sistema di istruzione e formazione,
  • regolamentazione del mercato del lavoro,
  • economia aziendale

Saranno quindi 10 domande per ogni materia. Il punteggio totale di ciascun candidato viene ottenuto valutando le risposte fornite come segue:

  • 1 (uno) punto per ogni risposta esatta
  • 0 (zero) punti per ogni risposta non data
  • ‐0,4 (meno zerovirgolaquattro) punti per ogni risposta errata o multirisposta

Superano la prova i candidati che abbiano ottenuto il punteggio minimo di 60/100.

Un grande in bocca al lupo alle migliaia di persone che proveranno il concorso da tutta la redazione di Informa press!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × cinque =