Bari: neonata lasciata nella culla della Chiesa prima di Natale, la bimba sta bene

0
379
nomi vietati, Chiara Nasti gender reveal party

Neonata abbandonata Bari. La piccola è stata ritrovata avvolta in una coperta presso la Chiesa di San Giovanni Battista. Nessun biglietto accanto a lei, solo la stampa di un quadrifoglio. L’abbandono sarebbe avvenuto questa mattina intorno alle 7.20 nella culla termica della parrocchia.

Ti consigliamo come approfondimento- Neonato abbandonato a Sassari, ora sta bene. Rintracciata la madre

Neonata abbandonata Bari: l’ha ritrovata il parrocco nella culla termica della parrocchia

Bimba 15 mesi soffocata, Neonata abbandonata BariNeonata abbandonata Bari. E’ stata trpvata presso la chiesa di San Giovanni Battista. La bimba sarebbe stata lasciata nella culla termica della parrocchia intorno alle 7.20, il giorno prima della vigilia di Natale. Non aveva con se alcun bigliettino. Con se aveva solo la stampa di un quadrifoglio verde. Don Antonio Ruccia sarebbe stato avvisato sul suo telefono grazie ai sensori presenti nella culla riscaldata.  Il servizio messo a disposizione permetterebbe alle persone che non possono occuparsi del bambino di lasciarlo in pieno anonimato in un luogo sicuro. La bimba è stata subito portata in ospedale nel reparto di Neonatologia del Policlinico di Bari. Non è la prima volta che si verifica un episodio del genere nella Chiesa di San Giovanni Battista a Bari. Il 19 luglio del 2020, venne trovato un altro bambino, il piccolo Luigi.

Ti consigliamo come approfondimento- Taranto, donna butta la spazzatura e trova un neonato abbandonato

Il racconto di Don Antonio Ruccia

prete arrestato abusi, Neonata abbandonata BariDon Antonio Ruccia, parroco della Chiesa di San Giovanni Battista, aveva fortemente voluto la culla termica quasi dieci anni fa. Lo scopo era accogliere al meglio i bambini che i genitori abbandonati. Il parrocco racconta che ci sono molte differenze con il caso del piccolo Luigi. Questa volta avrebbe vissuto l’accadimento con maggior gioia e agitazione. “Quella piccola a pochi giorni dal Natale, mi ha fatto un dono. E’ come se fossi venuto di nuovo al mondo” ha dichiarato il sacerdote. Il parroco racconta che quando è accorso alla culla termica la bambina piangeva disperata. A differenza di quanto accaduto nel 2020 con Luigi accanto alla piccola non è stato rinvenuto alcun biglietto. Nulla che indicasse le condizioni di saluto o il suo nome. Nemmeno un cambio d’abito.

Ti consigliamo come approfondimento- Neonato abbandonato fuori casa, ma non c’è nessuno: rimasto al freddo per due giorni

La scelta del nome: “Si chiamerà Maria Grazia”

Ultima profezia Fatima, Neonata abbandonata Bari“Quando i carabinieri mi hanno chiesto come volessi chiamarla hi risposto Maria Grazia” dice Don Antonio. Il nome è stato scelto dal parroco in onore della Madonna e con l’auspicio che possa proteggere la bimba durante la vita. Don Antonio fa sapere che la persona che ha lasciato li la piccola lo ha fatto con una discrezione tale che neanche la portiera addetta a sorvegliarla si è accorta di nulla. Come da prassi, Don Antonio ha sporto denuncia e sarà chiamato in causa il Tribunale per i minorenni.