No green pass Campania: previste manifestazioni in tutta la regione

0
84
No green pass Campania

No green pass Campania: sabato 31 luglio 2021 i dissidenti di tutta la regione scenderanno in piazza alle ore 17.30. Sono previste mobilitazioni in piazza Dante a Napoli ma anche ad Avellino, Caserta e Salerno. Secondo quanto riportato da Fanpage.it, pare che la Digos sia stata informata delle mobilitazioni, per le quali però sembra non siano ancora giunte le richieste di autorizzazioni.

Ti consigliamo come approfondimento-Benevento, medici picchiati al pronto soccorso per un’attesa troppo lunga

No green pass Campania: le piazze della protesta

No green pass CampaniaI “no green pass” sono pronti a far sentire la propria voce e a far valere le proprie ragioni. La folta platea dei contrari scende in piazza toccando le principali città della regione. L’appuntamento è fissato per sabato 31 luglio alle 17.30 in tutta Italia. L’organizzazione sarebbe avvenuta attraverso i gruppi di coordinamento su Telegram. Per quanto riguarda Napoli, i manifestanti che si oppongono al decreto che impone di presentare il pass vaccinale o il tampone per accedere ad una serie di servizi, si raduneranno di nuovo in piazza Dante. Sono previste proteste anche a Salerno, in piazza Portanuova; a Caserta, in piazza Carlo di Borbone; ad Avellino, in piazza Libertà.

Ti consigliamo come approfondimento-Infermiere gli nega l’accesso in ospedale: lo prendono a pugni e a calci

No green pass Campania: il pass e la svastica

No green pass CampaniaI manifestanti campani stanno sponsorizzando le iniziative tramite i social e in particolar modo su Telegram. Una delle immagini più diffuse è quella che riporta il simbolo di una svastica e la scritta: “Obbligatorio Green Pass. Perché non accada”. I “no green pass” mandano un forte messaggio creando un cupo parallelismo tra il pass e la svastica, tra l’emergenza sanitaria e la dittatura nazista. Alla base della loro mobilitazione ideologica, vi è la rivendicazione delle “libertà” fondamentali che, secondo la loro opinione, la pandemia da Covid-19 ha messo in discussione.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci − 2 =