No Green Pass: dottoressa picchiata sulla metro a Roma dai manifestanti

0
75
No Green Pass dottoressa,

No Green Pass dottoressa, due identificazioni che sembrano un ossimoro. Di fatto rappresentano due opposti. Una diversità che appare ancora più evidente dopo i fatti di ieri a Roma. A seguito della manifestazione contro il certificato verde svoltosi nella capitale, un medico è stato aggredito. Si trovava nella metro B quando si è intromessa in una discussione tra manifestanti. Quando è emerso che si trattava di una dottoressa, una di loro le ha tirato una testata.

Ti consigliamo come approfondimento – Tredicesima a rischio per chi non ha il Green Pass: le sanzioni economiche

No Green Pass dottoressa: il racconto dei fatti

Manifestazione green pass, No Green Pass dottoressa,
Attacco alle camionette dei No green pass

La manifestazione dei No Green Pass a Roma del 24 ottobre è terminata. Alcuni manifestanti si dirigono verso la metropolitana per tornare a casa. Quattro di loro hanno la mascherina abbassata, dei passeggeri chiedono loro di indossarle. Inizia una discussione dai toni violenti e cori contro il Green Pass. Vicino c’è una dottoressa che ha il coraggio di intromettersi. “Ho detto che ero un medico e che stavano utilizzando termini scientifici inappropriati”. Tanto è bastato affinché una manifestante si avvicinasse a lei per darle una testata. Nulla di grave, fortunatamente, per la trentaquattrenne ginecologa. Subito soccorsa dal 118 e dalla Polizia, pronta a denunciare l’accaduto.

Ti consigliamo come approfondimento – Fascismo e Green Pass: quando manifestare è un diritto e quando è reato

No Green Pass dottoressa: la testimonianza della donna

sciopero, No Green Pass dottoressa,Il racconto dei fatti è testimoniato dalla stessa dottoressa e dalle telecamere di ATAC, a cui la Polizia ha chiesto i video. “Cinque manifestanti sono saliti a bordo del treno alla fermata Ciro Massimo” racconta la donna. “I passeggeri hanno chiesto a quattro di loro che erano con la mascherina abbassata di metterla” continua. “così è nata la lite e hanno dato il via a cori contro la “dittatura sanitaria” “. Alche la dottoressa è intervenuta. “Stavano dicendo inesattezze e spaventando i passeggeri, così ho detto che ero un medico e che stavano utilizzando termini scientifici inappropriati”. Un termine che non deve essere piaciuto troppo ai manifestanti. “Una donna si è avvicinata a me, io le ho chiesto di allontanarsi, ma lei si è fatta avanti e mi ha colpita”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 5 =