No Vax: bello dare la colpa a loro, ma la realtà è ben diversa

0
238
Perquisizioni attivisti Novax

No Vax: sono davvero loro, attualmente, il problema del nostro Paese? Oppure si tratta dell’ennesimo parafulmine, dietro il quale nascondere la polvere di decenni di scelte sbagliate o di non scelte della politica?

Ti consigliamo come approfondimento – Over 50: via alle multe, dal 15 anche sul posto…

No Vax: un termine spesso improprio

no vax,Prima di tutto, occorrerebbe fare chiarezza, perché il termine “No Vax” è spesso utilizzato in maniera impropria. Il fatto che una minoranza della popolazione non si voglia vaccinare, non significa che, nel suo complesso, sia costituita da persone contrarie ai vaccini. Anzi: molti dei soggetti in questione sono perplessi in merito a questo vaccino, non alla vaccinazione in sé.

Il discorso, dunque, è molto più complesso. Allo stesso modo, è sbagliato addossare tutte le colpe a questa minoranza. È davvero utile e necessario trovare qualcuno contro cui puntare il dito e che faccia da capro espiatorio? Non potrebbe essere che il coro No Vax sia il parafulmine perfetto dietro al quale celare mancanze e carenze di una politica che da tempo pare aver perso la bussola?

Ti consigliamo come approfondimento – NV si radunano fuori Roma: “Marceremo con trattori e mezzi pesanti”

No Vax: bastano a tenere in scacco l’intera popolazione?

Green Pass NoVax, no vaxPuò una percentuale cosi ridotta della popolazione essere la causa dell’attuale malessere e difficoltà a riprendersi di un intero Paese?

I pronto soccorso sono al collasso? Colpa dei non vaccinati. Terapie e interventi chirurgici sono rimandati? Ah, i No Vax! Non potrebbe trattarsi di una visione troppo semplicistica e orientata della realtà? Non occorrerebbe considerare anche l’incidenza di tagli scriteriati e della gestione della sanità pubblica degli ultimi decenni? Quanti ospedali sono stati chiusi e/o accorpati con la giustificazione di un più efficiente utilizzo delle risorse e del contenimento dei costi? Perché il numero dei posti letto è costantemente diminuito, così come il personale sanitario?

Ti consigliamo come approfondimento – Capodichino beccati due positivi. Rientravano da Londra con jet privato

No Vax: capro espiatorio perfetto?

Sospesi sanitari noVax, no vaxLa gestione della pandemia non è facile. Altrettanto difficile è proporre rimedi che abbiamo risultati immediati, contro decenni di condotte poco oculate. Tuttavia, prima o poi qualcuno dovrà anche assumersi delle responsabilità e agire. Oppure si continuerà, come spesso accade, a far finta di nulla e a cercare il capro espiatorio di turno?

Si è tanto parlato – e si continuerà a farlo nei prossimi mesi – di Recovery Plan. Bene: se la priorità del Paese è la salute, come ci viene detto da due anni, perché è l’ultima voce per allocazione delle risorse? Non sarebbe l’occasione da cogliere al volo per iniziare un percorso di ristrutturazione del Servizio Sanitario Nazionale? Quando sarà passata la pandemia, si tornerà ai vecchi problemi di sempre: PS intasati comunque, tempi di attesa per le visite biblici, mancanza di personale. Sarà ancora e solo comunque colpa dei No Vax? Ai posteri l’ardua sentenza!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × cinque =