Notte di San Lorenzo 2018: dove e come vedere le stelle

0
202
notte di san lorenzo

Siamo quasi giunti a una delle notti più romantiche e attese di tutto l’anno: la notte di San Lorenzo. Osservare le stelle cadenti, le cosiddette lacrime di San Lorenzo, è una buona occasione per respirare aria magica ed esprimere i desideri più nascosti nella notte tra il 10 e l’11 agosto. Legata al martirio di San Lorenzo- arcidiacono ucciso a soli 33 anni – tecnicamente le “lacrime di San Lorenzo” hanno il nome specifico di Perseidi. Osservate per la prima volta nel 36 d.C, lo sciame di meteore proviene dalla costellazione di Perseo. Esse sono originate a seguito del passaggio della cometa Swift Tuttle intorno al Sole nel  punto di minima distanza (perielio).

Notte di San LorenzoNotte di San Lorenzo: come osservare le “stelle cadenti”

Le Perseidi sono osservabili da fine luglio a fine agosto, in quanto lo sciame di meteore è attraversato dalla Terra, che percorre la sua orbita intorno al Sole, proprio in questo periodo. Il picco di massima attività delle stelle cadenti è dal 10 al 12 agosto. Osservabili dalle ore 22.00 alle 4.00 del mattino circa. Nella notte di San Lorenzo, per guardare le stelle, occorre recarsi in un luogo abbastanza buio – lontano quindi dalle città – e non servono strumenti specifici, essendo visibili semplicemente  a occhio nudo. Quest’anno l’osservazione è facilitata dall’assenza della luna piena durante questa notte.

Ma dove possiamo vederle a Napoli?Notte di San Lorenzo

Per gli appassionati di astronomia e per gli inguaribili romantici tanti sono gli eventi organizzati durante la Notte di San Lorenzo a Napoli. Tra i quali:

  • Mandolini sotto le stelle

Concerto con ingresso gratuito, che si terrà a Piazza del Plebiscito, la sera del 10 agosto alle ore 22.00.

  • Edizione 2018 del Festival sul sentiero degli Dei

Spettacolo con Biagio Izzo presso il Parco della Colonia Montana di San Lazzaro ad Agerola, la sera del 10 agosto.

  • La notte dei desideri

La sera del 12 agosto si potranno osservare le stelle, presso l’osservatorio di Salvatore di Giacomo. L’evento è organizzato dall’associazione AstroCampania.

Gli eventi organizzati non sono gli unici luoghi dove osservare le stelle. Se proprio non vuoi rinunciare al fenomeno della Notte di San Lorenzo, ci sono luoghi all’aria aperta dove poterlo fare. Il Parco Virgiliano, per esempio, è uno dei luoghi più adatti e facilmente raggiungibili. Al lungomare Caracciolo si può passeggiare e osservare le stelle contemporaneamente. Nel quartiere Vomero, le viste del largo San Nazzaro si prestano bene a location per guardare le stelle. I panorami dell’isola di Capri e le vedute del Vesuvio sono adatti all’osservazione del fenomeno.

Ora avete tutte le informazioni per non essere più impreparati alla Notte di San Lorenzo. Non vi resta che esprimere il vostro desidero!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here