Nunzia Schirilò: la No Green Pass diventa dirigente, ora è impunibile

0
346
Nunzia Schirilò dirigente Cosap,
Dal profilo Instagram ufficiale di Nunzia Schirilò

Nunzia Schirilò dirigente Cosap, la nomina arriva dopo le proteste. Vice questore aggiunta della Polizia di Roma nota per le sue proteste contro il Green Pass. Ha ottenuto la nomina che le impedirà di essere punita. Di fatto il ruolo da dirigente nel sindacato di polizia le concede lo scudo sindacale. Non vi saranno quindi conseguenze dovute alle sue gesta. Di fatto il parlare su un palco è un’autorizzazione concessa a determinati dirigenti.

Ti consigliamo come approfondimento – Roma, Vicequestore Schilirò con i No Vax: “Il Green Pass è illegittimo”

Nunzia Schirilò dirigente Cosap: dalle proteste alla nomina

Nunzia Schirilò dirigente Cosap,
Dal profilo Instagram ufficiale di Nunzia Schirilò

Inizia tutto da Piazza San Giovanni a Roma. Qui c’è una protesta organizzata dai No Green Pass e un palco montato per chi vuole intervenire. Su quest’ultimo sale proprio Nunzia Schirilò, vice questore aggiunta della Polizia di Roma. Il suo intervento contro il Green Pass fa discutere tra le autorità, si pensa a un provvedimento. Tuttavia a distanza di una settimana arriva invece la nomina a dirigente Cosap. Un ruolo che vanta lo scudo sindacale e rende impunibile il vice questore. Una mossa quindi che le consente di rivendicare le azioni sul palco di Roma. Una decisione che sembra schierare le autorità dalla sua parte.

Ti consigliamo come approfondimento – Codacons su Green Pass e Rdc: “Niente reddito a chi non è vaccinato”

Nunzia Schirilò dirigente Cosap: il web si divide

Nunzia Schirilò dirigente Cosap,Così come per tutte le altre questioni pandemiche, il web è diviso. In questo caso in maniera ancora più marcata. C’è un’autorità di Polizia, protetta dalle autorità, dopo la protesta contro il Green Pass. Un miscuglio di elementi incredibili che gli utenti dei social adorano. “Una vergona. Quello che ha detto è antecedente a questa nomina!” commentano. “Rimane una vergona per la divisa” afferma un altro. “Bella mossa” ribattono dall’altra parte. “Brava Nunzia per quello che hai fatto” proseguono quelli in sua difesa. Una divisione comprensibile tra gli utenti, decisamente più della decisione presa dalle autorità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 + 7 =