Caivano, spari e mitra al Parco Verde durante la notte. Abitanti terrorizzati, Don Patriciello: “È un incubo”

0
327
Nuova sparatoria Parco Verde
Foto dalla pagina Facebook ufficiale di Padre Maurizio Patriciello

Nuova sparatoria Parco Verde. Dopo la visita di Giorgia Meloni, nella notte pistole e mitra hanno riecheggiato in tutta la zona. Un nuovo raid di malviventi in moto, che hanno percorso le strade della città sparando a terra, terrorizza tutti gli abitanti. Il gruppo di sconosciuti è passato anche davanti la chiesa di San Paolo Apostolo, il cui parroco è Don Maurizio Patriciello. Dopo l’accaduto, è stata rafforzata la sorveglianza, posizionando così al Parco Verde altri 21 Agenti della Polizia.

Ti consigliamo come approfondimento – Stretta sui reati minorili: ecco cos’è il Decreto Caivano

Nuova sparatoria Parco Verde: il terrore e l’allarme nelle parole di Don Maurizio Patriciello

Nuova sparatoria Parco VerdeNuova sparatoria Parco Verde. Per la terza volta in poche ore, nel quartiere di Caivano che ormai da giorni è sotto i riflettori, la criminalità organizzata si è fatta sentire di nuovo. Un altro raid di motociclette, con spari di pistole e mitra, è riecheggiato nella sera di domenica per dare una dimostrazione di forza alle istituzioni. Nel Parco Verde, alcuni sconosciuti hanno percorso le strade, generando quella che viene ormai conosciuta come la “stesa”. Gli spari finiscono a terra, ma servono a generare terrore tra gli abitanti per dare un chiaro monito ai governatori.

Il raid è passato anche davanti alla chiesa di San Paolo Apostolo, il cui parroco è Don Maurizio Patriciello. Poco dopo la sparatoria, aveva scritto sui propri social: “In sella alle loro moto, sono arrivati ancora una volta. Volti coperti. Armi pesanti in mano. Sfrecciano per i viali sparando all’impazzata. È il terrore”. Non è mancato poi un commento alla nottata insonne a cui tutti gli abitanti del Parco Verde sono stati sottoposti. “Notte insonne. Notte da incubi. Gli uomini con il mitra sono scappati. Ritorneranno. È certo. Nessuno sa quando ma ritorneranno. Intanto si vive nel terrore. Abbraccio tutti. I bambini e i vecchi. I giovani e i malati. Un abbraccio grande agli uomini e alle donne delle forze dell’ordine. Stamattina si ricomincia. Signore, donaci la forza di non mollare. Di non arrenderci. Di non scappare. Allontana da noi la paura che ci paralizza. Resta con noi, Signore”, si legge ancora sui profili social di Don Maurizio Patriciello.

Ti consigliamo come approfondimento – Caivano, maxi blitz di 400 Agenti al Parco Verde: sequestrati armi, proiettili e droga

Nuova sparatoria Parco Verde, repertati 19 bossoli di due differente calibri

Nuova sparatoria Parco Verde

Nuova sparatoria Parco Verde. Dopo il raid della scorsa notte, sono aumentate ancora una volta le pattuglie nel quartiere di Caivano. Sono stati così repertati 19 bossoli di due differenti calibri. Intanto, iniziano ad arrivare i rinforzi delle Forze di Polizia. L’ultima riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza, alla quale ha partecipato Giorgia Meloni, ha stabilito la presenza di ulteriori 21 Agenti. Gli stessi entrano in servizio al commissariato di Afragola, competente anche per la zona di Caivano. Inoltre, è stato stabilito anche che al Parco Verde una volante sarà presente giorno e notte.

Il nuovo raid è stato un chiaro monito della criminalità organizzata al Governo, dopo la visita della premier Giorgia Meloni, risalente allo scorso 31 agosto. La visita del Presidente del Consiglio era stata programmata in seguito allo stupro di due cuginette nella stessa zona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette − tre =