Nuovo Dpcm, arriva firma di Conte: ecco tutte le novità

0
1545
nuovo dpcm, giuseppe conte

Nella mattinata, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato il nuovo Dpcm per limitare il contagio da Coronavirus. Contemporaneamente, Vincenzo De Luca ha cambiato idea sul lockdown in Campania: “In queste condizioni diventa improponibile realizzare misure limitate a una sola regione”.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli tra manifestazioni pacifiche e vere guerriglie contro De Luca

Cosa prevede il nuovo Dpcm?

Bozza
Dal profilo ufficiale Facebook del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

La diretta del premier Giuseppe Conte era attesa per ieri sera, ma è slittata a causa del disaccordo tra il Governo e le Regioni. L’esecutivo nazionale e le amministrazioni regionali sembrano parlare una lingua del tutto inconciliabile.

L’obbiettivo essenziale rimane quello di salvare il Natale (motivo per cui il Dpcm durerà fino al 24 novembre). Ecco le misure più importanti del nuovo dpcm:

  • Per i Bar e tutte le attività di ristorazione sarà in vigore un nuovo orario: dalle 5 alle 18, compresi i weekend. I tavoli dovranno essere al massimo di 4 persone, limite annullato se si tratta di tavoli di conviventi;
  • Lezioni in presenza per asili, elementari e medie. Didattica a distanza almeno al 75% per le superiori. Sarà poi competenza regionale e locale decidere se portarla fino al 100%; Restano consentite le attività relative al PCTO (ex alternanza scuola-lavoro);
  • Sospensione delle attività in palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali. Restano in funzione quindi gli stadi a porte chiuse;
  • Sospensione delle attività nelle sale giochi, parchi divertimento, cinema e teatri; salvi musei e luoghi di cultura a patto che riescano a mantenere il distanziamento tra i visitatori;
  • Sospensione degli eventi e delle competizioni sportive degli sport individuali e di squadra, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; restano consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale, nei settori professionistici e dilettantistici, dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali;
  • Sospensione dei concorsi pubblici e privati. Fanno eccezione i concorsi per il personale sanitario e per la sicurezza e le procedure in corso. Tra questi ricordiamo il concorso straordinario dei docenti;
  • Divieto di feste, banchetti e ricevimenti al chiuso e all’aperto compresi
    quelli conseguenti alle cerimonie civili e religiose;
  • Raccomandazione (non obbligo) a non spostarsi, con mezzi pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi. Restano liberi gli spostamenti tra Regioni.
Ti consigliamo come approfondimento – Unesco e Ministra Azzolina: insieme per superare la crisi educativa

Nuovo Dpcm: ieri lo scontro tra Governo e Regioni

bozzaLa Conferenza delle Regioni sembrava aver impedito che, nella giornata di sabato, la bozza diventasse un decreto a tutti gli effetti. Il motivo era riconducibile al disaccordo su alcuni punti critici:

  • Contact Tracing, con il quale il Governo ha intenzione di monitorare il più possibile i positivi. Le regioni, in particolare la Lombardia di Luca Zaia, chiedono di non tamponare gli asintomatici in modo da alleggerire il lavoro delle Asl;
  • Scuola: il Governo vuole la didattica a distanza al 75%. Le regioni, invece, pretendono il 100% delle lezioni a distanza;
  • Bar e ristoranti, per i quali le regioni chiedevano maggiore flessibilità di orari.
Ti consigliamo come approfondimento – Campania, con la nuova ordinanza al via coprifuoco e autocertificazione

Il nuovo Dpcm spinge De Luca a rimandare il lockdown campano

BozzaCon l’arrivo del nuovo Dpcm, Vincenzo De Luca ha cambiato idea sul lockdown:

In queste condizioni diventa improponibile realizzare misure limitate a una sola regione, al di fuori quindi di una decisione nazionale, che comporterebbe anche incontrollabili spostamenti al di fuori dei confini regionali. In questa situazione l’unica decisione realistica e immediata è quella di affrontare i due o tre fronti di maggiore diffusione del contagio”, è riportato nell’ultimo comunicato stampa della Regione Campania. Comunicato che però sarà superato a breve dagli eventi.

Altra priorità del Governatore è quella di ricorrere al rilancio economico regionale: “Premessa di tutte le indicazioni emerse è l’approvazione di un piano socio economico immediato sul modello di quello approvato nei mesi scorsi dalla Campania a sostegno di famiglie, imprese e pensionati”.

Per leggere il testo integrale del Dpcm del 25 ottobre 2020, clicca qui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here