Vaccino: obbligo per il personale sanitario. Stipendio sospeso a chi rifiuta

0
187
obbligo vaccini sanitari

Obbligo vaccini sanitari. Non si tratta più solo di un’ipotesi. Il provvedimento sarà presente nel prossimo decreto di Draghi. Il premier aveva già annunciato nelle scorse settimane la stesura di questa misura. Oltre all’obbligo per i medici, il provvedimento sembra sarà esteso per tutto il personale sanitario. Per chi rifiutasse il vaccino, tra le sanzioni ci sarebbe la sospensione dello stipendio. 

Ti consigliamo come approfondimento – Decreto Draghi: possibili riaperture a metà aprile. É scontro nel Governo

Obbligo vaccini sanitari inserito nel decreto Covid

draghi senato, sputnik draghi, tar Lazio scuola, obbligo vaccini sanitari L’obbligo vaccinale è stato esteso a tutti gli operatori sanitari grazie all’ultimo Dpcm. La decisione di questa estensione è probabilmente risultato degli episodi di contagio in alcune Rsa, causati proprio da personale sanitario no vax. La sanzione per chi non si vaccina è la sospensione (non pagata) dall’esercizio della professione. Quanto in pratica già successo a 10 sanitari di una Rsa di Belluno. Dopo essersi dichiarati no vax ed essere stati considerati “inidonei al servizio”, gli operatori avevano fatto ricorso al Tribunale. Il giudice ha respinto la loro richiesta e i 10 sanitari sono stati sottoposti a ferie forzate.

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccini in farmacia, firmato l’accordo: via libera alle somministrazioni

Obbligo vaccini sanitari: chi è a favore 

Nuovo lockdown
Dalla pagina Facebook ufficiale di Roberto Burioni

Esultano i favorevoli all’obbligo vaccinale. Tra questi il sottosegretario alla salute, Pierpaolo Sileri, che si è dimostrato deciso. “Il personale sanitario che si rifiuta di vaccinarsi è incompatibile con il percorso di studio che ha fatto e con la missione che sta facendo. Per me tolleranza zero. È inaccettabile. Il personale sanitario non può dire che il vaccino contro il Coronavirus fa male, non è tollerabile.” Anche il virologo Burioni è sempre stato dello stesso parere. Sul suo profilo Twitter ha sempre spinto il Governo a varare un provvedimento il prima possibile. “Presidente ci sbrighiamo? Non facciamoci scappare il morto”. 

Ti consigliamo come approfondimento – Operatrice Sanitaria no vax positiva contagia circa 30 persone in una RSA

Obbligo vaccini sanitari: i nuovi focolai negli ospedali 

rsa, obbligo vaccini sanitari Intanto crescono gli episodi di personale sanitario no vax che contagia ospedali o Rsa, creando nuovi focolai. Uno degli ultimi avvenuto in un ospedale della Liguria. Nell’ospedale di Lavagna si sono registrati 9 nuovi positivi, causati da 3 infermieri no vax. Sulla questione si è espresso anche il presidente della regione Giovanni Toti. “Personale ospedaliero non vaccinato ha portato il virus inconsapevolmente all’interno di un reparto e ha provocato nove pazienti positivi che sono ora ricoverati all’ospedale di Lavagna. Serve un decreto urgente per obbligare alla vaccinazione gli operatori sanitari.” La preoccupazione è alta soprattutto nelle Rsa. Proprio a Roma un nuovo focolaio si è sviluppato a causa di un’infermiera no vax, causando 27 anziani positivi nella struttura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × cinque =