Via all’obbligo vaccinale per i bambini tra 5 e 11 anni: ecco come prenotarsi

0
572
Obbligo vaccino bambini

Obbligo vaccino bambini: da oggi partono le vaccinazioni per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. I bambini affetti da patologie saranno vaccinati negli ambulatori e strutture mediche. Le prenotazioni possono essere effettuate presso gli sportelli Cup, nelle farmacie e negli hub dedicati.

Ti consigliamo come approfondimento-Aifa approva il vaccino di Pfizer anche per i bambini dai 5 agli 11 anni

Obbligo vaccino bambini: le disposizioni

vaccino bambini emaDa oggi partono le vaccinazioni per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. Sarà possibile effettuare la prenotazione tramite diversi canali. Infatti, si potrà prenotare tramite gli sportelli Cup di Asl e Aziende ospedaliere, nelle farmacie e presso gli hub dedicati. Al momento della prenotazione verrà comunicato anche l’appuntamento della seconda dose dopo 21 giorni. I bambini affetti da patologie saranno vaccinati negli ambulatori e strutture mediche. Ai bambini è stato stabilito che verrà somministrato il vaccino Pfizer. La dose sarà inferiore a quella degli over 12 anni, come stabilito dall’Ema. Le iniezioni verranno effettuate, come norma, nei muscoli della parte superiore del braccio. Come riportato da uno studio recente l’efficacia del vaccino Pfizer sui bambini tra 5 e 11 anni è di circa il 90%. I benefici superano i rischi, e riducono drasticamente il rischio di ospedalizzazione.

Ti consigliamo come approfondimento-Via libera al vaccino per i bambini tra 5 e 11 anni: “Benefici superano rischi”

Obbligo vaccino bambini: parla Locatelli

quarta dose vaccino
Fonte: YouTube

In merito al vaccino ai bambini tra 5 e 11 anni è intervenuto Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore della Sanità e membro del Cts. Locatelli ha detto: “Tutto quello che è orientato a proteggere la salute dei bambini è un atto d’amore. Qualsiasi mamma e papà vuole fare il massimo per tutelarli e la vaccinazione va esattamente in questa direzione. Il vaccino è sicuro ed efficace, protegge da forme gravi della malattia in caso di infezione, ma anche da Mis-C e Long Covid. Serve a tutelare la socialità dei nostri figli e la possibilità di avere la didattica in presenza a scuola, che è determinante per la strutturazione e lo sviluppo psicofisico dei nostri bambini”. Inoltre, ha anche esortato tutti ad effettuare la terza dose, continuare ad indossare la mascherina e ad evitare assembramenti.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto + cinque =