Occhiali a realtà aumentata, arrivano le lenti che vedono il futuro

0
306
Realtà virtuale

L’OPPO Inno Day 2019 in Cina è stato l’occasione ideale per toccare con mano il futuro. A farla da padrone quest’anno sono stati gli occhiali a realtà aumentata di OPPO, gli OPPO AR Glasses. Non ancora troppo conosciuta in Europa, Oppo Digital, fondata in Cina nei primi anni duemila è leader tra le altre nella produzione di strumenti per video in alta risoluzione e audio a due canali.

Ti consigliamo come approfondimento – Realtà virtuale, in viaggio dall’Italia alla Luna con l’Apollo 11

Occhiali a realtà aumentata, il futuro della tecnologia davanti ai nostri occhi

occhialiL’Experience Zone di OPPO nel China Resources Headquarters è stato il luogo ideale per i media e i tanti curiosi per vedere l’innovazione. Gli Ar Glasses (denominazione ancora provvisoria) sono gli occhiali a realtà aumentata della società cinese. L’intento della compagnia è il lancio rivoluzionario, che permetterebbe un upgrade dei contenuti in AR; lo scopo è di stravolgere il concetto di servizi e contenuti per l’utente finale. La periferica è dotata di ben tre camere, di cui due grandangolari, lenti e un sostegno per poter indossare il visore. La struttura è caratterizzata da una banda centrale che regge le lenti che vengono denominate a guida d’onda diffrattiva. Permettono al visore di proiettare ologrammi interattivi nello spazio che ci circonda. Poco sopra, troviamo due pulsanti che modificano le impostazioni del visore.

Ti consigliamo come approfondimento – 5G: la tecnologia del futuro tra rischi e opportunità

OPPO AR Glasses: resta tanto da scoprire

occhialiDal volume, disattivato all’Inno Day per il pubblico, fino all’interattività del visore. Gli OPPO Ar Glasses sono considerati sostanzialmente un prototipo, ma grandi passi in avanti sono stati fatti dal colosso cinese. Le migliorie da apportare sono per il comparto grafico (vedere oggetti virtuali proiettati nella realtà è impressionante, ma la definizione può e deve migliorare) e nella reattività. Gli OPPO Ar Glasses sarebbero pensati principalmente per l’uso domestico, e per le eccezioni di un possibile uso lavorativo o di tipo educativo-formativo. Comodi da indossare, pressoché leggeri, permettono di muovere il capo senza appesantirlo inutilmente. Tuttavia aspettiamoci anche cambiamenti di design e di materiali che possano ottimizzare il prototipo.

Ti consigliamo come approfondimento – Divorzi tramite app: la tecnologia diventa tomba dell’amore

Il boom degli occhiali a realtà aumentata, traguardo dell’era moderna

occhialiOrmai la realtà aumentata è considerata da molti uno dei traguardi dell’era moderna. Dal cinema esperienza di Morton Leonard Heilig (regista e inventore del Novecento) si è arrivati ai giorni nostri, tra grafiche 3D, periferiche quali visori, guanti, auricolari e cybertute. L’immersione e le esperienze modificano la percezione, trasportandola da reale a virtuale, e anche Oppo Ar Glasses riesce nell’intento. Gli ultimi due anni sono stati quelli dei tanti visori, che entrano in commercio e invitano il consumatore all’acquisto. Il futuro sembra essere segnato e OPPO ha tutta l’intenzione di seguirlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here