Lenti: ecco quando fanno la differenza. Parola di Rosario Napolitano!

0
94
lenti
Foto di danielsampaioneto

Nella nostra rubrica “Parola di Esperto” abbiamo avuto il piacere di intervistare Rosario Napolitano, ottico optometrista e titolare di Ottica Napolitano. Parleremo con lui delle ultime novità inerenti le tecnologie ottiche innovative ma ascolteremo anche alcuni preziosi consigli sulla scelta degli occhiali sia dal punto di vista delle “performance” delle lenti sia dal punto di vista del look.

Ti consigliamo come approfondimento – Lenti a contatto: arriva la funzione zoom con le nostre palpebre

Lenti: i consigli giusti per sceglierle

eccellenze pomiglianesi lentiSalve Sig. Napolitano. Ci dice a che età è consigliabile fare il primo controllo alla vista?

“È preferibile farlo entro i 6 mesi di vita. Serve per verificare un esame del riflesso rosso per una diagnosi precoce. Va fatto ai bambini soprattutto quando in famiglia ci sono dei casi di patologie particolari all’occhio. Se non si riscontrano problemi, un ulteriore controllo va effettuato entro il quarto anno d’età.”

Come lei sa, oggi siamo sempre più connessi e la vita digitale richiede un costante sforzo per i nostri occhi. Come possiamo proteggerli dalla luce blu degli schermi?

“I display di smartphone, Pc e tablet risultano ormai fondamentali. Ma questi schermi emettono una luce blu che può recare fastidi all’occhio. Tuttavia è possibile difenderlo con un trattamento antiriflesso, un po’ come se fosse uno scudo. Il trattamento filtra la parte nociva della luce blu e permette di eliminare disturbi come mal di testa, stanchezza agli occhi e rossore.”

Ti consigliamo come approfondimento – Eccellenze Pomiglianesi, le attività che fanno la storia a Pomigliano
Quindi gli occhiali antiriflesso sono importanti…lenti

“Certo sono molto importanti. Oggi siamo circondati da luci. La luce riflette sulla lente e automaticamente questi riflessi creano fastidio. Quindi chi porta gli occhiali preferisce avere lenti antiriflesso proprio per una visione più nitida e anche per un vantaggio estetico.”

Ci parla delle ultime novità circa le tecnologie innovative che permettono alle lenti di essere sempre più performanti?

“Ci sono tanti prodotti che possono essere utilizzati per risolvere varie problematiche riguardanti sempre l’utilizzo di questi dispositivi. Parliamo delle lenti monofocali. Non quelle classiche, ma esistono monofocali evolute. L’innovazione di queste lenti è che il campo visivo viene ampliato fino a 60 cm e danno la possibilità di vedere bene da lontano e da vicino anche per chi utilizza smartphone e tablet, in modo da rilassare la muscolatura dell’occhio. In questo modo l’occhio non si stanca. Quindi queste lenti monofocali evolute rappresentano a oggi il fiore all’occhiello della tecnologia ottica.”

lentiCome si scelgono gli occhiali da sole più adatti alle proprie esigenze?

“Questa è una grande problematica. La cosa più importante per gli occhiali da sole, oltre al fattore “look”, è che siano provvisti del filtro di protezione UV. Poi in base all’utilizzo si sceglie tra i diversi modelli. Ad esempio, se servono occhiali da sole per andare a mare o in montagna, bisognerà scegliere modelli che abbiano delle lenti più scure. Diversamente, se ci si trova in città, nel periodo invernale dove il sole non è fortissimo, si possono anche acquistare lenti con colorazioni più chiare.”

Ti consigliamo come approfondimento – Moda cruelty free: quando il fashion sposa l’etica
Per quanto riguarda l’estetica: come scegliere gli occhiali migliori in base ai lineamenti del viso?

“Come dicevo prima, gli occhiali assumono un ruolo importante per quanto riguarda l’estetica. L’ottico può aiutare a scegliere gli occhiali in base alla forma del viso. Ad esempio, se si ha un viso tondo sono preferibili occhiali da sole rettangolari. Questi danno una maggiore lunghezza al viso, facendolo sembrare più sottile e slanciato. Viceversa, in caso di viso quadrato è preferibile scegliere occhiali piuttosto arrotondati. Un esempio sono quelli dalla classica forma a “goccia” o da “aviatore”. In caso di viso allungato, che ha fronte alta e mento un po’ pronunciato, si può ristabilire l’armonia grazie a occhiali non troppo grandi che hanno forma tondeggiante. Da evitare in questo caso quelli a goccia: scendendo verso il basso, potrebbero allungare ancora di più il viso. Per chi ha invece un viso triangolare, sono consigliabili aste piuttosto larghe o uno stile retrò/vintage. Meglio evitare forme di occhiali tondeggianti. Infine il viso ovale è considerato la forma ideale e proprio per questo non c’è necessità di scegliere occhiali in base a equilibri da mantenere. La regola da seguire in questi casi è solo una: scegliere quelli che piacciono di più!”

Come si puliscono correttamente gli occhiali?lenti

Nel corso degli anni mi è capitato di venire a conoscenza di persone che addirittura puliscono le lenti con dentifricio, detersivo per piatti o vetri e cose simili. Non bisogna usare nulla di particolare. Basta un semplice spry che i acquista dall’ottico o, in mancanza di questo, solo acqua e sapone neutro con un panno di cotone. Una cosa importante è evitare pulizie a secco. Questo perché la vostra “pezzuolina” potrebbe essere sporca o le lenti potrebbero avere della polvere che le danneggerebbe.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here