Brusciano, omicidio brutale: uccide la sorella a coltellate, poi si costituisce

0
201
omicidio brusciano

Omicidio Brusciano, in provincia di Napoli, avvenuto questa mattina. Un uomo ha telefonato alla Polizia affermando di aver ucciso la propria sorella. Il cadavere della donna è stato ritrovato all’interno del condominio nel quale abitava, ricoperto di sangue. La causa del decesso è un brutale accoltellamento. L’assassino ora si trova in commissariato insieme agli agenti, impegnati nell’interrogatorio.

Ti consigliamo come approfondimento – Ciro Grillo, amico in tv: “Lei ha bevuto vodka per sfida, non è stata violenza”

Omicidio Brusciano: l’assassino si costituisce

napoli rapinatori rolex

Ho ucciso mia sorella”, sono bastate queste parole per allarmare immediatamente gli agenti di Polizia. L’omicidio che ha scosso il paese è accaduto durante la mattinata appena trascorsa in un condominio in via Rossellini, Brusciano (provincia di Napoli). Le dinamiche non sono ancora del tutto chiare. Il cadavere della donna, un’inquilina del palazzo, è stato ritrovato nella tromba delle scale, inerme in una pozza di sangue. Il liquido scarlatto è fuoriuscito da profonde ferite causate da un’arma da taglio, causa del decesso. Il colpevole del terribile atto è il fratello della vittima. Si è chiuso a chiave nell’abitazione della sorella subito dopo averla uccisa, per poi afferrare un telefono. Ha composto il numero d’emergenza, chiamando la Polizia di Acerra, che si è subito recata sul posto. Gli agenti sono riusciti a entrare in casa, trovando l’assassino in evidente stato confusionale.

Ti consigliamo come approfondimento – Positivo al Covid tossisce e urla: “Vi contagerò tutti!” Infettate 22 persone

Omicidio Brusciano: cosa è successo?

reinserimento detenutiMa non è stato facile introdursi nell’appartamento nel quale l’uomo si era barricato. Dopo svariati tentativi, sono riusciti a farsi aprire e da allora gli agenti di Polizia non hanno perso tempo. Il criminale è stato presto condotto al commissariato per un interrogatorio approfondito. Da qui potranno sorgere elementi in più che compenseranno la breve confessione rilasciata per telefono. Sembra che l’uomo soffra di gravi problemi psichici. Secondo gli altri inquilini del condominio, infatti, ci sono stati precedenti violenti culminati oggi. La vittima, raccogliendo le ultime forze, avrebbe cercato aiuto per salvarsi da destino certo, ma i soccorsi sono arrivati troppo tardi. Nulla di ciò, tuttavia, è stato ancora confermato dalle autorità competenti. Si attendono riscontri certi dall’interrogatorio e dal processo che seguirà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × due =