Omicidio Cutolo, la Meloni chiama la madre: “Cosa possa fare per lei?”

0
545
Foto dalla Pagina Facebook ufficiale dell'Orchestra e dalla pagina Facebook della Filarmonica Campana Dalla pagina Facebook della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni.

Omicidio Cutolo Meloni: la presidente del Consiglio ha chiamato la madre del ragazzo napoletano ucciso. La madre ha raccontato che la premier le ha chiesto cosa potesse fare per lei. La donna ha chiesto di avere giustizia per la morte del figlio.

Ti consigliamo come approfondimento-Gaetano Russo: “Voglio chiudere l’Orchestra Scarlatti”. Unimusic Festival a rischio?

Omicidio Cutolo Meloni: telefonata tra la madre e la Meloni

Ucciso musicista
Foto dalla Pagina Facebook ufficiale dell’Orchestra Filarmonica Campana

La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha telefonato a Daniela Di Maggio, la mamma di Giovanbattista Cutolo, il giovane musicista ucciso. Il giovane ventiquattrenne è stato ucciso, come noto, all’alba di giovedì scorso in piazza Municipio a Napoli da un diciassettenne. Secondo quanto riferiscono il Corriere della Sera e Il Mattino, la telefonata ci sarebbe stata sabato pomeriggio. La signora Di Maggio  avrebbe dichiarato: “Mi ha chiesto che cosa può fare per me“. Nelle sue dichiarazioni, immediatamente dopo l’omicidio, la mamma di Giovanbattista aveva sollecitato da subito giustizia per il figlio. La donna ha chiesto più volte una pena esemplare per il killer. In piazza Municipio, proprio sul luogo del delitto, aveva invocato una legge in nome di Giogiò, così chiamava affettuosamente il ragazzo. Tale legge dovrebbe prevedere un abbassamento dell’età imputabile e la certezza della pena anche per chi commette reati prima di diventare maggiorenne.

Ti consigliamo come approfondimento-Omicidio Giovanbattista Cutolo, il musicista aveva 24 anni: ucciso per aver parcheggiato male lo scooter

Omicidio Cutolo Meloni: “Telefonata tra madri”

Dalla pagina Facebook della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni e dal profilo Facebook del consigliere veneto, Joe Formaggio

Al Mattino la madre di Giovanbattista Cutolo racconta della telefonata con la presidente del Consiglio Giorgia Meloni. La donna ha dichiarato: “ Mi ha chiamato dal suo numero privato. Ho risposto, ci ho messo un pò a capire che era davvero la Meloni. È stata una conversazione tra due madri, sincera ed accorata, mi è sembrato di conoscerla da sempre. Le ho chiesto se potevo chiamarla Giorgia, mi ha risposto ‘certo che devi chiamarmi Giorgia’. Poi mi ha fatto una domanda: ‘che cosa posso fare per te’. Non ho avuto neanche un attimo di esitazione, voglio incontrati, ho risposto, devi aiutarmi a fare in modo che altre madri non vivano più drammi come questo. La criminalità non può averla vinta, dobbiamo proteggere i nostri ragazzi, la parte sana del Paese, il futuro che vorremmo“.

Ti consigliamo come approfondimento-Caivano, Giorgia Meloni arriva al Parco Verde per le cuginette violentate. La Premier: “Non mi faccio intimidire”

Omicidio Cutolo Meloni: funerali e lutto cittadino

madre muore figlia, napoli bambino morto, napoli meningite bambino, Simone cavaliere pozzuoli, bambina 12 anni suicidio, suicidio Alessandro ex fidanzata, maresciallo suicidio, tomba alfredino svastiche, salerno 13enne muore, anziano salva cane, 12enne Firenze, londra incendio, 15enne morto Soccavo, 14enne muore, bimbo tappo ingoiato, Sergio solli morto, omicidio pianura casa occupata, omicidio bambina, bimbo morto trattore, pomigliano d’arco clochard uccisoInoltre, a telefonare alla mamma di Giovanbattista è stato, riferisce la donna, anche il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi. Nella giornata di oggi è stato reso noto che è in programma l’autopsia sul corpo del musicista. A seguito delle analisi e dell’autopsia sarà possibile celebrare il funerale. Secondo indiscrezioni i funerali  si svolgeranno mercoledì alle 15 nella chiesa del Gesù Nuovo a Napoli. Si legge che la cerimonia funebre dovrebbe essere celebrata dall’arcivescovo, Domenico Battaglia. Inoltre, per quel giorno il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, ha proclamato il lutto cittadino.