Omicidio Elena l’accusa del papà: “Quella donna è un mostro. Nessun raptus, lo ha premeditato”

0
195
omicidio Elena papà
Fonte: Facebook

Omicidio Elena papà della piccola per la prima volta parla pubblicamente delle vicenda. Con una lettera accusa la madre nonché assassina di essere un mostro. Alessandro Del Pozzo si oppone alla decisione della difesa di far passare l’omicidio per un raptus causato da un problema psicologico. Per il padre l’ex compagna ha premeditato tutto da tempo. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Brusciano, minorenne accoltellato in una rissa: accusato giovanissimo di Pomigliano. Il video su TikTok

Omicidio Elena papà: la lettera e le accusa contro l’ex compagna 

omicidio elena papà, Mamma confessa omicidio bambinaNon ha dubbi Alessandro del Pozzo, padre della piccola Elena uccisa a coltellata dalla madre alcuni giorni fa. “Ho sentito parlare di pazzia e di gelosia morbosa, ma non ho sentito parlare di cattiveria e di sadismo. Come si può reputare un raptus quello che ha fatto Martina??!! Un omicidio premeditato e studiato in ogni particolare!” Sarebbero queste le accuse dell’uomo che non ha dubbi riguardo la gelosia che la donna covava nei confronti dell’attuale compagna dell’ex nonché padre della piccola. “Non voglio che Elena le si affezioni”. Questo sarebbe un messaggio scritto da Martina. Per Alessandro però il movente sarebbe ancora più subdolo. 

“Amo mia figlia più di ogni altra cosa al mondo, è uguale a me in tutto e per tutto! Me l’ha uccisa! Me l’ha portata via… non perché non volesse che legasse con la mia compagna, ma perché voleva mettermela contro… le parlava male di me ogni giorno ed Elena me lo veniva a raccontare!! Non ci sarebbe potuta riuscire perché io ed Elena siamo una cosa sola e lei la odiava per questo! Ha tentato tanto di parlare male di me fino al giorno che ha capito che non ci sarebbe riuscita e ha studiato come ammazzarla! Distruggendo la sua innocente vita”. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Discorso di una ginecologa indigna tutti: “L’uccisione della piccola Elena è paragonabile all’aborto”

Omicidio Elena papà: “Nessun raptus” 

omicidio Elena madre, omicidio Elena papà Il padre continua le sue dichiarazioni descrivendo Martina come una persona cattiva e sadica, ma assolutamente sana di mente. Alessandro si oppone fermamente all volontà della difesa di far passare la donna come pazza per ottenerne un attenuante di pena. “I momenti di pazzia sono susseguiti da momenti di lucidità! Momenti in cui non si è nemmeno pentita di aver ucciso la bambina! Bensì ha messo Elena dentro dei sacchi della spazzatura, l’ha sotterrata, si è ripulita e ha ripulito, ha inventato un sequestro creandosi un alibi e ha colpito la sua macchina per inscenare un’aggressione!! 24 ore di bugie. Quindi un omicidio in cui ci si crea pure un alibi e si occulta il corpo! Non può essere un raptus di pazzia!”. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Omicidio Elena, madre svela gli ultimi istanti in vita della figlia: “Ha mangiato un budino poi l’ho colpita”

Omicidio Elena cosa ha fatto la madre dopo l’omicidio: le ore prima della denuncia 

omicidio Elena papà, sara bosco processo ragazza morta pompei, tasmania incidente bambiniEmergono intanto nuovi dettagli sulla giornata dell’omicidio della piccola Elena. Gli inquirenti avrebbero consultato i tabulati telefonici del telefono della 23enne. Martina sarebbe stata a telefono per due ore, dalle 14 alle 16. Sono queste le ore successive all’omicidio. Non è chiaro se la donna stesse cercando aiuto o meno per nascondere il corpo. La Polizia è al momento alla ricerca di complici. Oggi si terrà il primo interrogatorio di garanzia alla donna che si trova attualmente in carcere. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × tre =