No terza dose, Oms dà priorità a paesi poveri: “Così pandemia non finisce”

0
527
oms terza dose, oms morti covid

Oms terza dose per ora non necessaria. Sono state queste le dichiarazioni del presidente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Vaccinare con una dose booster una parte della popolazione mentre una grande fetta del mondo non ha ancora ricevuto la prima sarebbe non solo inutile ma anche pericoloso. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Proteste gestori discoteche: “Cosi ci costringete a chiudere per sempre!”

Oms terza dose può prolungare la pandemia 

oms terza dose, aifa approva vaccino bambini“È probabile che i programmi con le dosi booster generalizzate prolunghino la pandemia invece di porre fine”. Lo ha detto Tedros Adhanom Ghebreyesus, presidente dell’Oms in conferenza stampa. Il riferimento è ai paesi occidentali che stanno organizzando campagne vaccinali per la terza dose, oppure per Israele che sta già organizzando la quarta somministrazione. Intanto nei paesi più poveri dove molti non hanno ancora ricevuto la prima dose, il virus circola e cambia creando nuovi pericolose varianti. “Nessun paese può uscire dalla pandemia a colpi di dose booster. E le terze dosi non possono essere viste come un biglietto per andare avanti con le festività programmate, senza bisogno di altre precauzioni”. L’obiettivo proposto dall’Oms è di raggiungere il 40% della popolazione in ogni paese vaccinata. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Nuove regole anti-Covid per Natale: ecco le disposizioni e le limitazioni

Covid, aumentano i contagi tra gli under20

Pasqua viaggi estero, oms terza dose Intanto la nuova variante Omicron imperversa in tutto il mondo. Aumentano il numero dei nuovi contagiati durante le feste di Natale. Migliaia i voli cancellati sopratutto da e per gli Stati Uniti per la maggioranza degli equipaggi scoperti positivi e costretti alla quarantena. Aumentano anche le file per i tamponi. Prese d’assalto le farmacie per i test rapidi. Secondo le ultime stime i contagi starebbero aumentando nella fascia dei ventenni. Con questi numeri in Italia si prospetta un Capodanno semiblindato. Cancellati eventi pubblici, feste in piazza e sopratutto chiuse tutte le discoteche fino al 31 gennaio. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre − uno =