OnlyFans: mercificazione del corpo femminile o arte a pagamento?

0
404
OnlyFans

Onlyfans è un nuovo social pay-per-view: se vuoi vedere devi pagare. Ma cosa si “acquista” su questa piattaforma? Soprattutto immagini/video in cui l’immaginario e la malizia hanno molto spazio. Principalmente si tratta di contenuti sessualmente espliciti, ma non ci sono solo nudes. Ci sono ragazze e ragazzi che danno libero sfogo alla loro idea di libertà d’espressione in cambio di soldi. Non si parla solo di foto esplicite ma di foto erotiche ma ben studiate

Ti consigliamo come approfondimento – Instagram nuova policy censura contenuti espliciti: influencer indignati

OnlyFans la piattaforma pay-per-view

OnlyFansNel lontano 2016 è stata lanciata a Londra la piattaforma in cui i creator possono pubblicare qualsiasi tipo di immagini visibili, per l’appunto, solo da fan paganti. Nel 2019 un’esplosione di iscritti: 120mila creatori di post. Nel 2020, complice la pandemia, l’aggravarsi della crisi economica e la perdita di lavoro, si è superato il milione. Se quindi da un lato c’è il tasso di disoccupazione alto, dall’altro OnlyFans ha registrato un aumento vertiginoso delle iscrizioni. Il principale motivo che spinge ragazze e ragazzi ad iscriversi, e a creare contenuti su questa piattaforma, è proprio la ‘facilità’ di racimolare soldi.

Se si pensa che questa piattaforma sia principalmente ‘mercificazione dell’immagine della donna‘ la risposta ci arriva proprio da una OnlyFans creator. “La mercificazione dell’immagine femminile è una cosa che va avanti da sempre, perché non provare a guadagnarci?“.

Il discorso non fa una piega, ma che succede se qualcuno usa le foto in modo scorretto? “Quello è l’unico problema, ma le regole di OnlyFans sono chiare“.

Ti consigliamo come approfondimento – Calendario Codacons, è polemica per le fotografie sessiste

OnlyFans Politics

OnlyFansIn effetti la politica di OnlyFans è al limiti del rigido. “Ci sforziamo di garantire che il contenuto possa essere apprezzato da tutti e di mantenerlo appropriato, di buon gusto e lecito“. Nelle FAQ e nella Politics è chiaro che si proteggono i creator da attività dannose, ingannevoli, fraudolente o illegali e si perseguiranno legalmente i responsabili di tale attività.

Non è infatti possibile pubblicare le foto acquistate al di fuori della piattaforma o utilizzarle in modo fraudolento. “Noi creator possiamo denunciare chi lede la nostra immagine. L’utilizzo di immagini o video acquistati su OnlyFans al di fuori alla piattaforma non è ammesso in quanto è materiale esclusivo visionabile solo in seguito all’acquisto“.

Ti consigliamo come approfondimento – Abbigliamento sexy: i segreti per un look “da togliere il fiato”

Quanto si guadagna su OnlyFans?

OnlyFansSulla piattaforma londinese c’è la possibilità di usufruire delle ‘Tips’ ovvero una sezione premium in cui si possono “sbloccare” dei contenuti esclusivi. Ma la vera domanda è quanto guadagnano i produttori di questi contenuti? La risposta è “dipende”.

Come abbiamo detto all’inizio, non è solo la vendita di foto esplicite ma di una qualche forma d’arte pagata. Un modo alternativo, remunerato, di mostrare le proprie idee, come un museo libero digitale. Chiunque può appendere il proprio quadro e chiunque può pagare l’autore per aver mostrato la sua arte.

Un contenuto, qualsiasi esso sia, si aggira tra i 9 e i 15 dollari. Come ogni venditore bisogna essere bravi e crearsi un proprio pubblico. In ogni caso, OnlyFans trattiene il 20% dei guadagni, riconoscendo al creatore l’80% delle sue vendite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

6 − tre =