Ora solare: pronti a portare indietro le lancette forse per l’ultima volta

0
624

Nonostante le giornate tiepide e assolate, l’estate è giunta al termine, lasciando spazio all’autunno. Con la nuova stagione è attesissimo il cambio d’ora, forse l’ultimo dato le nuove direttive europee. Nella notte tra il 26 e il 27 ottobre, alle ore 03.00, sposteremo le lancette un’ora indietro dando spazio all’ora solare. Voi siete pronti?

Ti consigliamo come approfondimento – Ora legale, ci saluta legalmente dal 2021

Ora solare, cosa ci aspetta

Ora solareMancano meno di due settimane al cambio dell’ora e ai nuovi ritmi che dovremo sostenere. Nella notte tra il 26 e il 27 ottobre 2019, alle tre, le lancette si sposteranno un’ora indietro. Ciò significa: più ore di sole almeno di mattina, meno di pomeriggio.

In Italia, l’ora legale è stata introdotta nel 1966. Ha portato un’ora di luce in più nei mesi caldi e un risparmio dell’energia elettrica dello 0,2%. Negli anni sono state sempre maggiori, però, le critiche nei confronti del cambio d’ora, che scientificamente comportano “danni” fisici e psicologici sull’uomo. Veri e propri effetti collaterali, come:

  • Sbalzi d’umore;
  • Insonnia;
  • Mancanza di concentrazione.

Proprio per questo, il Parlamento europeo ha provveduto ad abolire il passaggio dall’ora solare a quella legale. Novità che dovrà essere seguita da tutti gli Stati membri a partire dal 2021. Ogni stato deciderà per sé, stabilendo se tenere l’ora legale o solare, anche se per ora la maggior parte è orientata per l’ora legale. Ciò comporterebbe albe più lunghe, meno ore di luce di mattina e la sensazione di vivere giornate più lunghe.

Ti consigliamo come approfondimento – Ora legale è STOP? L’Europa non vuole più spostare le lancette

Ora legale o ora solare? Cosa accade

Ora solareIl Parlamento europeo ha proposto l’abolizione del passaggio dall’ora solare a quella legale già nel 2018. A seguito di un sondaggio tenuto su oltre 4 milioni di persone, circa l’84% aveva chiesto che il passaggio annuale all’ora legale venisse abolito. La Commissione aveva avallato i risultati, proponendo già entro il 2019 l’abolizione del cambio d’ora. Proposta criticata perché sostenuta in gran parte dai cittadini della Germania, città i cui vantaggi dell’ora legale sono ben visibili.

Ti consigliamo come approfondimento – Viaggio nel tempo, ritorno al passato con un computer quantistico

L’abolizione del cambio d’ora

ora solare

L’abitudine del cambio dell’ora è dunque destinata a sparire. Il Parlamento europeo ha infatti deciso di abolire il passaggio tra ora legale e ora solare. La Francia, ad esempio, ha già affermato di voler tenere l’ora legale. Per quanto riguarda il nostro Paese, invece, non è ancora chiaro se l’orario da sfruttare in futuro sarà quello legale o quello solare.

Ad ogni modo, indipendentemente dalla scelta che sarà presa, è chiaro che le cose cambieranno e che le nostre abitudini muteranno e dovremmo adattarci alle novità.

E voi siete pro o contro? Intanto aspettiamo il 27!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 − sedici =