Papa Francesco: “Si alla benedizione per coppie gay, no al matrimonio”

0
306
Papa Francesco licenzia vescovo americano

Papa Francesco benedizione coppie gay. Il vaticano apre uno spiraglio per la benedizione delle coppie omosessuali ma, al momento, esclude il matrimonio. L’autorizzazione arriva con un documento firmato dal Papa. La decisione è epocale.

Ti consigliamo come approfondimento- Papa Francesco licenzia vescovo americano: era contrario alle sue idee su aborto, gay e trans

Papa Francesco benedizione coppie gay: la svolta è epocale ma non si tratta di un matrimonio

Funerali Papa Francesco, Papa Francesco benedizione coppie gayPapa Francesco benedizione coppie gay in Vaticano autorizzata. Le coppie interessate dal documento potranno quindi benedire la loro unione in chiesa. Nella nota del Vaticano però si sottolinea che ciò non sia da confondere con il matrimonio. Il Dicastero per la Dottrina della Fede fa sapere che si tratta di una benedizione riservata a coloro che “non rivendicano la legittimazione di un proprio status”. Quindi non è inserita nell’ottica del rito liturgico del matrimonio. Il documento, già anticipato nel mese di ottobre da Papa Francesco, traccia una linea di demarcazione distinguendo le benedizioni rituali e liturgiche come il matrimonio e quelle spontanee assimilabili ai gesti della devozione popolare come quella riservata alle coppie omosessuali. “Fiducia supplicans” è il primo documento pubblicado dal Dicastero in questione dopo oltre 23 anni di inattività sostanziale.

Ti consigliamo come approfondimento- Papa Francesco, rivelazione shock: “Ho preparato la mia tomba. I funerali saranno semplici”

Il Dicastero meno di tre anni fa si esprimeva estremamente contrario alle benedizioni per le coppie gay: cos’è cambiato?

Papa Francesco, Papa Francesco benedizione coppie gayIl Dicastero per la Dottrina della Fede, all’epoca Congregazione per la Dottrina della Fede, si era già espresso nel febbraio 2021 in merito. Due anni fa la risposta a tale prospettiva fu nettamente negativa, cos’è cambiato oggi? Per prima cosa, oltre il nome dell’istituzione, è cambiata la guida che oggi è il Cardinale Fernàndez. Poi sono decisamente cambiati i tempi in questi tre anni. Il Sinodo della Chiesa tedesca ad esempio sta spingendo per il pieno riconoscimento delle coppie omosessuali. I Vescovi del Belgio hanno approvato un rito per l’unione delle coppie Gay in chiesa che non è mai stato smentito dal Vaticano. Inoltre la morte del Papa emerito Benedetto XVI abbia lasciato più libertà a Bergoglio.

Ti consigliamo come approfondimento- Indagato il chirurgo di Papa Francesco: firmava per le operazioni degli altri

Le parole di Papa Francesco all’inizio del suo pontificato

Papa Francesco dimissioni, cardinale zen arrestato, Papa Francesco dimissioni,padre Georg papa, Papa Francesco benedizioni coppie gay, “Chi sono io per giudicare un gay?” dichiarò Papa Francesco proprio nei primi giorni del suo pontificato causando all’ora reazione controverse in merito. Oggi, passati ormai 10 anni, quell’affermazione sembra trovare compimento anche nelle azioni del Santo Padre. Insomma, non si tratterà di una vera e propria rivoluzione. Non si tratterà di un vero matrimonio. Non è il riconoscimento totale del sacramento in favore delle coppie omosessuali ma è pursempre un passo verso il futuro quello che si è deciso a fare Papa Francesco. Si sa, difficile è incominciare il resto lo farà la perseveranza.