Papa Francesco apre alle donne sull’altare. Ma conferma no al sacerdozio femminile

0
243
papa francesco donne

Papa Francesco donne: il Pontefice accorda due importanti ministeri laici alle donne. Ciò renderà più attiva e partecipata la presenza del mondo femminile nella Chiesa Cattolica. Un grande passo per le donne.

Ti consigliamo come approfondimento – Papa indulgenza plenaria: un anno all’insegna del perdono

Papa Francesco donne in Vaticano: ecco le novità

papa francesco donne

Importanti notizie giungono dalla Santa Sede per quanto riguarda il ruolo svolto dalle donne nella Chiesa. Con un Motu proprio il Papa infatti ha accordato alle laiche l’accesso ai ministeri dell’Accolitato e del Lettorato. “Questo fa anche sì che le donne abbiano un’incidenza reale ed effettiva nell’organizzazione, nelle decisioni più importanti e nella guida delle comunità, ma senza smettere di farlo con lo stile proprio della loro impronta femminile,” ha spiegato il Santo Padre.

Papa Francesco ha disposto la modifica di un paragrafo del Codice di Diritto canonico, rendendo istituzionale una consuetudine già praticata. In varie comunità del mondo infatti, le donne leggono la parola di Dio dall’altare e svolgono il servizio di ministranti. La nuova formulazione del paragrafo dice: “I laici che abbiano l’età e le doti determinate con decreto dalla Conferenza episcopale, possono essere assunti stabilmente, mediante il rito liturgico stabilito, ai ministeri di lettori e di accoliti“. Viene abolito il passaggio che specificava che i laici dovessero essere di sesso maschile.

Ti consigliamo come approfondimento – Papa Francesco: arriva la benedizione a Joe Biden

Papa Francesco elogia la partecipazione femminile

Papa Francesco donne

Secondo il Papa, “la scelta di conferire anche alle donne questi uffici […] rende più effettiva nella Chiesa la partecipazione all’opera dell’evangelizzazione”. Il Papa sostiene come questi ministeri basati sul sacramento del Battesimo “possono essere affidati a tutti i fedeli che risultino idonei, di sesso maschile o femminile.” I ministeri ordinati (vescovo, presbitero, diacono) restano invece appannaggio esclusivo degli uomini. Francesco ripete la fermezza e l’irremovibilità su questo punto, citando le parole di Papa Giovanni Paolo II. “Rispetto ai ministeri ordinati la Chiesa non ha in alcun modo la facoltà di conferire alle donne l’ordinazione sacerdotale.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 5 =