Papa Francesco dice stop agli sconti sugli affitti ai cardinali: “C’è la crisi. Fate sacrifici”

0
488
Papa Francesco stop sconto affitti

Papa Francesco stop sconto affitti: il Papa dice stop agli sconti sugli affitti e funzionari che utilizzano immobili in Vaticano. Fino ad ora erano consentiti utilizzi gratuiti o condizioni molto favorevoli degli immobili presenti in Vaticano. Dai prossimi contratti non sarà più possibile avere sconti anche per aumentare le casse dello Stato Vaticano.

Ti consigliamo come approfondimento-Papa Francesco comunica: “Sto seriamente valutando di andare a Kiev”

Papa Francesco stop sconto affitti per i funzionari della Santa Sede

papa francesco russia,Papa Francesco dice stop agli sconti sugli affitti per cardinali e funzionari che usufruiscono degli immobili in Vaticano o riferiti alla Santa Sede. Papa Francesco ha fatto redigere un Rescritto. Si tratta di una indicazione formale del Pontefice data al prefetto della Segreteria per l’Economia a seguito di una udienza. In essa Papa Bergoglio ha disposto l’abrogazione immediata di tutte le norme che consentivano l’utilizzo gratuito o a condizioni di particolare favore degli immobili della Santa Sede. In esse sono presenti le Istituzioni curiali e gli Enti che fanno riferimento alla Santa Sede, comprese le Domus. Il provvedimento di Papa Francesco è stato emesso dopo l’incontro del 13 febbraio scorso. Questo riguarda sia prelati sia funzionari di alto livello del Vaticano. Tale provvedimento si applica a cardinali, capi Dicastero, presidenti, segretari, sottosegretari, dirigenti ed equiparati, inclusi gli uditori, ed equiparati, del Tribunale della Rota Romana.

Ti consigliamo come approfondimento-Papa Francesco condanna la pedofilia: “La Chiesa chieda scusa”

Papa Francesco stop sconto affitti per raccogliere più fondi

Papa Francesco sciatalgia, Noemi papa francesco, Papa Francesco dimissioniCon l’abrogazione degli sconti gli Enti proprietari degli immobili dovranno praticare i prezzi normalmente applicati nei confronti degli esterni. Anche le Domus dovranno applicare le ordinarie tariffe stabilite dal proprio organo amministrativo. Secondo quanto indica il Rescritto del Pontefice, si tratta di una decisione presa per raccogliere più fondi. Tali fondi saranno devoluti a favore di poveri e bisognosi e per il funzionamento della Chiesa in una situazione di crisi economica. Lo stesso Bergoglio, infatti, ha voluto spiegare le motivazioni della scelta presa. Il Papa ha dichiarato: “Tale scelta è stata presa per far fronte agli impegni crescenti che l’adempimento al servizio alla Chiesa Universale e ai bisognosi. Lo richiede il contesto economico attuale, di particolare gravità. È necessario che tutti facciano un sacrificio straordinario per destinare maggiori risorse alla missione della Santa Sede. Bisogna, dunque, incrementare i ricavi della gestione del patrimonio immobiliare”.

Ti consigliamo come approfondimento-Papa Francesco torna finalmente tra la folla: “È bello rivedere i fedeli”

Papa Francesco stop sconto affitti per i nuovi contratti

Bonus immobili 2021Le nuove regole però si applicheranno solo ai nuovi contratti. Inoltre, il provvedimento non ha effetto sulle agevolazioni già concesse in contratti stipulati in precedenza che proseguono fino alla naturale scadenza. In caso di rinnovo, però questi ultimi dovranno sottostare alla nuova normativa. Qualsiasi eccezione dovrà essere autorizzata direttamente dal Papa. In conclusione bisogna sottolineare come anche la Santa Sede sia costretta ad affrontare una “crisi economica”. Sicuramente non sarà un problema per coloro che utilizzano gli immobili della Santa Sede pagare le somme stabilite. Inoltre, se tali somme verranno, come detto dal Papa, utilizzate per i più bisognosi, potranno anche loro esserne artefici. Un piccolo sacrificio per un componente della Curia potrebbe essere un grande regalo per i più poveri e più bisognosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × tre =