Papa Francesco in viaggio verso l’Iraq: primo nella storia

0
86
Papa Iraq

Papa Iraq – Il Pontefice è partito da Roma alle 7:45 di questa mattina verso Baghdad. Questo è il suo 33esimo viaggio, ma è la prima volta che un pontefice mette piede nel territorio iracheno, e la sua permanenza durerà tre giorni. Molti i messaggi di sostegno, anche dal presidente Mattarella

Ti consigliamo come approfondimento – Vaticano licenzia i no vax alle dipendenze del Papa: la firma di Bertello

Papa Iraq: Il programma del viaggio

Papa IraqPapa Francesco è il primo pontefice a raggiungere l’Iraq. Un Paese martoriato da quattro guerre negli ultimi quattro decenni, dove le violenze settarie e jihadiste l’hanno spaccato in due. Paese che non ha conosciuto pace ma sicuramente ricchezza culturale, etnica e soprattutto religiosa. Il 33esimo viaggio del Papa inizia con uno slogan evangelico “Siete tutti fratelli“.

Prima di partire Papa Francesco ha voluto salutare i rifugiati iracheni accolti dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Cooperativa Auxilium. Partito da Roma, con a bordo la Vergine del Loreto patrona degli aeronauti, il pontefice arriverà nel posto alle 12:00 ora italiana. Ad attenderlo all’arrivo ci sarà il premier iracheno, Mustafa Abdellatif Mshatat, conosciuto come Al-Kadhimi. Insieme si trasferiranno al Palazzo presidenziale per la cerimonia ufficiale di benvenuto e la visita al presidente della Repubblica irachena, Barham Ahmed Salih Qassim. Attesissimo il primo discorso ufficiale del Papa in terra irachena dalla cattedrale siro-cattolica di “Nostra Signora della Salvezza”.

Ti consigliamo come approfondimento – Dimissioni Papa Francesco: entro due settimane l’addio del pontefice?

Papa Iraq: Il messaggio di Mattarella

Papa iraq
Papa Iraq

Fin dall’inizio Papa Francesco ha espresso la sua volontà diminuire la distanza tra chiesa e il Paese del Golfo. Sono tanti i messaggi inviati dal Papa. Ricordiamo il primo, pochi giorni dopo la sua elezione, Urbi et Orbi per la Pasqua del 2013, in cui elevò la propria voce chiedendo “pace in Iraq”.

Anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha voluto sostenere il pontefice. Ha infatti inviato una missiva sottolineando che la presenza del Pontefice in Iraqrappresenta per le martoriate comunità cristiane di quel Paese e dell’intera regione una concreta testimonianza di vicinanza e di paterna sollecitudine“. Mattarella ha inoltre rimarcato come questo viaggio sia “segno di continuità dopo il Viaggio Apostolico negli Emirati Arabi Uniti” e “un ulteriore passo lungo il cammino tracciato dalla dichiarazione sulla fratellanza umana“. Poco prima di lasciare il territorio italiano, Papa Francesco ha inviato una lettera di ringraziamenti al Presidente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × tre =