Napoli, parrucchiere multato dalla Polizia: scovato con una telefonata

0
280
Parrucchiere multa zona rossa

Parrucchiere multa zona rossa: è successo a Napoli, nel pieno del lockdown in cui la regione Campania si trova da due settimane. L’esercente è stato scovato dalla polizia nell’ambito dei controlli per l’emergenza epidemiologica da Covid 19. L’operazione è andata a buon fine dopo una “telefonata trappola” della Polizia dell’Unità Operativa Chiaia.

Ti consigliamo come approfondimento – De Luca: “140mila vaccinati in Campania con AstraZeneca, tutto tranquillo!”

Parrucchiere multa zona rossa: le regole in vigore in Campania

Parrucchiere multa zona rossaParrucchiere multa zona rossa – Fino al 6 aprile 2021 in Campania, zona rossa, ci si può spostare fuori comune o fuori regione solo per:

  • Lavoro;
  • Salute;
  • Necessità.

Tra le attività aperte rientrano quelle che forniscono beni di prima necessità, come alimenti, farmaci e altri primari indispensabili nel quotidiano. Tra quelle che, invece, hanno subito chiusure forzate vi sono bar e ristoranti (solo asporto), parrucchieri e centri estetici. Le scuole di ogni ordine e grado sono chiuse, e gli alunni continuano a seguire le lezioni tramite la didattica a distanza. In caso di violazione delle norme, i cittadini saranno soggetti a multe.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli neonato ustionato, 118: “Il padre si era spacciato per medico”

Parrucchiere multa zona rossa: ecco cosa è successo a Napoli

Parrucchiere multa zona rossaParrucchiere multa zona rossa – “Puoi venire a casa?”. Così è stato detto a telefono dalla Polizia dell’Unità Operativa Chiaia, a Napoli. Gli agenti hanno dato il via all’operazione per incastrare un parrucchiere che, nonostante le norme in vigore, continuava ad esercitare nelle case dei clienti. L’uomo in questione pubblicizzava, tramite i propri profili social, la sua attività di servizio in domicilio. Così, sono scattate le segnalazioni degli annunci commerciali, in quanto violavano le norme anti Covid in vigore.

La polizia, in incognito, ha adescato l’uomo con una semplice telefonata, chiedendogli un servizio a domicilio. All’arrivo sul posto con tutta l’attrezzatura occorrente, il parrucchiere è stato sorpreso dagli agenti. In primo luogo, è stato identificato e, in seguito, è stata accertata la sua negatività al Covid 19. Scongiurato il provvedimento di quarantena, gli agenti della polizia hanno redatto il verbale. L’uomo è stato multato per violazione delle norme in vigore nella zona rossa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 3 =