Minore costretta a prostituirsi dalla madre e dalla sorella: “È egoista, pensa solo a sé”

0
162
partinico prostituzione minorile

Partinico prostituzione minorile scoperta per caso. Nel corso delle indagini per un omicidio, alcune intercettazioni hanno portato a galla un giro di prostituzione famigliare. Una madre, insieme alla sorella maggiore, costringevano la figlia minore alla prostituzione. Dalle telefonate tra i famigliari e i clienti emergono particolari orrendi. Indagate sei persone, alcune agli arresti domiciliari.

Ti consigliamo come approfondimento – Zio abusa delle nipotine di 6 anni: obbligate a pratiche sessuali perverse in cambio del WiFi

Partinico prostituzione minorile indotta da madre e sorella

Il caso è scoppiato nella provincia di Palermo e Agrigento. In particolare, tra Menfi, Partinico e Borgetto. Una madre costringeva le figlie alla prostituzione. Una storia orribile, fatta di indigenza, povertà e degrado culturale. Una storia in cui non esistono scusati, soltanto crudeltà. Il caso è stato scoperto in luogo di un’altra inchiesta, durante un’indagine per omicidio iniziata nel 2021. Ciò che emerge dalle intercettazioni è un quadro orrendo. La madre e la sorella di 18 anni hanno forzato la figlia oggi 16 enne ad atti sessuali con uomini adulti. Dalle telefonate tra la madre e i clienti sono state registrate alcune dichiarazioni sconcertanti. “Com’è andata?” la donna chiede al suo cliente. “Tutto liscio, anche se ogni tanto piangeva. Con lei mi sono limitato, per rispettarla” risponde l’uomo.

“Io lo faccio per amore, ma le mie figlie hanno bisogno” dice la madre, che insieme alla maggiorenne, è solita prostituirsi. Nel 2018, le figlie, all’ora entrambe minori, furono trasferite in comunità per ordine del tribunale dei minori. Al raggiungimento della maggiore età, la prima figlia è ritornata a casa. Lei, vittima e carnefice, costretta dalla madre a vendere il proprio corpo per denaro, ha a sua volta costretto la sorella minore. “Ho bisogno di 40 euro per comprare il latte e i pannolini. “Mamma non dimenticare di dirgli che mi servono 40 euro per prendere i medicinali” chiede la maggiore alla madre.

Ti consigliamo come approfondimento – Berlusconi su TikTok: “Donne, votatemi. Ho dato la caccia al vostro amore per una vita e sono più bello di Letta”

Partinico prostituzione minorile e povertà: una bambina usata come merce di scambio

Madre e sorella maggiore sono ora in carcere, la donna rischia fino a sei anni. “Che posso farci, purtroppo lei è egoista, pensa solo a se stessa.” Impietosa e crudele, questa donna ha trattato la propria figlia come merce di scambio. Questa la sua risposta ai tanti clienti che chiedevano diversi incontri. “L’altro giorno se n’è andata seccata, vero? Poverina, ne ha per altri due anni. Sembra pietosa questa bambina. Ma è tanto brava.” La voce di un operatore socio assistenziale di Melfi, ora agli arresti domiciliari. “Ti faccio uno sconto sul prestito che ti ho fatto, tolti 75 euro, ne restano cento”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 − 9 =