Pasqua, a Torre del Greco la prima caccia alle uova in Italia

0
122
pasqua

TORRE DEL GRECO – Nel green family park Valle dell’Orso, a due settimane dalla Pasqua, si sente già odore della festività. Nei giorni 6 e 7 aprile è stato inaugurato l’evento “Easter Egg Hunt“. Il primo in Italia nella sua formula originale americana con oltre 30mila uova per “la grande caccia”. (Leggi anche: Louvre, vinci “Una notte al museo” con il portale Airbnb)

Easter Egg Hunt made in Napoli

pasqua

Valle dell’Orso è pioniera nell’importare, da oltre oceano, la tradizione della caccia alle uova di Pasqua. Arriva direttamente dagli USA ed esordisce con 32.000 uova, fresche e di cioccolato, fornite dai partner Amadori e d’Amora Cioccolato. Nei giorni 6,7,13,14 e 20 aprile le porte del parco si aprono alle famiglie. Genitori e figli possono vivere l’esperienza della Pasqua americana.

Dalla egg outline, bollitura e decorazione delle uova, alle egg competitions, giochi a tema. Un’intera giornata dedicata alla famiglia che, nei colori della Pasqua, ritrovano il piacere di giocare all’aria aperta. Mattino e pomeriggio sono coronati dall’Egg Hunt. La “grande caccia” coinvolge i genitori nella semina degli ovetti di cioccolato mentre i figli, muniti di cestelli, attendono il via a cacciare. La giornata volge festosamente al termine con premiazioni e musica. Grandi e piccini, muniti di talco colorato, danno il via all’Holi Party.

Pizza Giancarlo Siani Coop, il progetto che unisce gusto e legalità

Pasqua in America, le tradizioni delle uova colorate

pasquaDecorare le uova “egg outline” iniziò in Europa nel 13° secolo circa. Le uova, insieme alla carne, furono proibite durante la Quaresima. Per segnarne la fine le persone dipingevano e decoravano le uova prima di mangiarle. Per secoli i genitori hanno svuotato le uova crude e tinto i gusci o dipinto le uova sode per i loro bambini.

La caccia alle uova “egg hunt”, invece, è iniziata in America. Gli immigrati tedeschi portarono la loro tradizione di Osterhase in Pennsylvania nel 1700. La festa si diffuse presto in tutta la nazione e le ceste sostituirono i nidi. Il gioco si è evoluto in una caccia al tesoro e le uova sode sostituite con quelle in plastica. All’interno i bimbi possono trovarci: cioccolato, caramelle o addirittura monete. Le cacce all’uovo sono oggetto del Guinness dei primati. Homer – Georgia (Stati Uniti), è stata quotata nel 1985 con 80.000 uova da cacciare in una città di 950 persone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here