Uomo rimane incastrato col pene nel peso di un bilanciere: liberato col flex dopo 3 ore!

0
1094
Pene incastrato bilanciare

Pene incastrato bilanciare. Un episodio singolare, talmente sui generis che si potrebbe far fatica a crederci. Eppure, gli operatori sanitari di un ospedale tedesco hanno dovuto fronteggiare la propria sorpresa e incredulità quando un uomo si è presentato al pronto soccorso con il pene incastrato nel buco del disco di un bilanciere. Come è potuta accadere una cosa del genere? Non si conosce bene la dinamica dei fatti, anche perché l’uomo ha riferito ai medici soltanto di aver avuto “un piccolo problema in palestra”.

Ti consigliamo come approfondimento – Uomini, la rottura più grande: come curare la frattura del pene

Pene incastrato bilanciare: una storia alquanto singolare

Pene incastrato bilanciareLa vicenda, riportata in poche battute poc’anzi, è accaduta alcuni mesi fa. Era il lontano 15 settembre quando un uomo, di cui i giornali locali non fornisco le generalità, si è presentato in ospedale con il pene incastrato nel buco del disco di un bilanciere. I medici si sono avvalsi della collaborazione di una squadra di vigili del fuoco che attraverso l’ausilio di una sega elettrica, dopo un intervento di tre ore, sono riusciti a liberare il pene dell’uomo dal disco di 5 kg.
Dopo tre ore, quindi, gli uomini della squadra dei vigili del fuoco Worms sono riusciti a rompere il disco senza provocare alcun danno al pene.

Ti consigliamo come approfondimento – Non solo Covid: tutte le scoperte scientifiche del 2020

Il post dei vigili del fuoco

impotenza, Pene incastrato bilanciareL’episodio ha avuto risalto mediatico anche grazie a un post dei vigili del fuoco. Infatti, gli agenti, nella loro pagina Facebook, hanno riportato un post per allertare le persone sui pericoli di azioni simili:
Siamo intervenuti in ospedale per un’operazione speciale il 15 settembre, presso il pronto soccorso. Una persona aveva il pene intrappolato nel buco di un disco da 5 kg. Con l’aiuto di una sega elettrica siamo riusciti a liberarlo dopo tre ore di intervento. Per favore non imitate simili azioni”.